Crea sito

Minestra di fagioli perlina

Settimana scorsa ho fatto un bel giro per un mercatino enogastronomico della mia città, non molto grande ma davvero ben fornito situato in una struttura chiusa ma che probabilmente consente un contatto ancora più diretto con il venditore.

Sulla sua bancarella spuntavano frutta e verdura dai colori spettacolari e la sua disponibilità nel mostrarti i prodotti ed elencarti le loro proprietà era piacevole a sentirsi.

Tra le buste di legumi spiccavano questi fagioli bianchi e piccoli e come resistere?

Non è una ricetta fantasiosa ma semplicemente ispirata ad una tradizione culinaria più spartana.

A noi è piaciuta e ve la propongo, soprattutto visto il freddo che ci circonda in questi giorni…..

INFINE UN CONSIGLIO:

la tecnica dell’ammollo vi consentirà di ottenere un prodotto molto più digeribile e  una cottura corretta, senza spiacevoli sorprese, visto che nell’acqua il legume secco, qualunque esso sia, riacquisterà il suo vigore e permetterà successivamente durante la cottura di integrare i liquidi che vi avrete aggiunto.Prediligete prodotti non vecchi e scartate eventuali legumi che verranno a galla durante l’ammollo perchè sarà questo un indice di prodotto non buono.

  • Preparazione: 12
  • Cottura: 2
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 5 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 500 g fagioli perlina
  • 1 Carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa sedano
  • q.b. Sale grosso
  • 2 cucchiai Passata di pomodoro
  • 2 cucchiai Olio evo
  • q.b. Pasta Mista

Preparazione

  1. Mettere a bagno i fagioli una notte e sciacquarli sotto acqua corrente.

    Preparare un leggero soffritto con sedano, carota e cipolla tritati e rosolati nell’olio.

    Aggiungere i fagioli ed incorporare un paio di litri d’acqua.

    Unire il pomodoro salare e portare a cottura.

    Potete scegliere di cucinare la pasta a parte oppure assieme ai fagioli nell’ultimo quarto d’ora di cottura, come ho fatto io, ottenendo una gusto decisamente più omogeneo e stuzzicante.

    Per chi piace è possibile anche aggiungere del peperoncino al momento di servire o un po’ di pepe bianco durante la cottura.

    Servite calda e buon appetito!!!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

 2,776 total views,  1 views today

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da emanuela

classe 1974, una vita divisa tra sport e cucina ma in realtà interamente dedicata ai miei tre figli...stato attuale : In piena rivoluzione !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.