Crea sito

Focaccia bianca

Focaccia bianca: il mio impasto pizza, croccante fuori e morbido dentro oggi si è trasformato anche in una croccante focaccia dal cuore morbido e dal profumo irresistibile. Sono partita dal mio impasto base , suddiviso in  cinque palline in due diverse dimensioni per fare delle pizze morbide da portare a scuola il mattino dopo ed una focaccia da fare fuori subito per la cena!!! Vi consiglio di lavorare questo impasto di prima mattina per ottenere una resa ed una digeribilità migliore con una lievitazione di qualche ora. Per la pizza rossa basta aggiungere del pomodoro con olio e sale.
Se ti piace impastare non perderti un lievitato eccezionale: La focaccia integrale.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione8 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni5 impasti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 00
  • 300 gSemola di grano duro rimacinata
  • 10 gLievito di birra fresco
  • 1 cucchiainoZucchero
  • q.b.Sale fino
  • q.b.Olio di semi di girasole
  • q.b.Acqua

Preparazione

  1. Per realizzare la focaccia bianca, in una ciotola unire le farine al lievito ( disciolto in acqua e zucchero per circa 10 minuti). Cominciare ad impastare versando acqua  a filo e un paio di cucchiai di olio, salare e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio, morbido e omogeneo. Coprire e lasciar riposare quanto più possibile. Riprendere quindi l’impasto e ammassarlo nuovamente. Suddividerlo in palline simili ( se volete ottenere più focacce o pizze), ungere le mani con l’olio e stenderle negli stampi. Far di nuovo riposare almeno 30 minuti. Infornare la focaccia in forno caldissimo a 250° fino a quando sarà ben dorata! Servire come meglio desiderate!

  2. Focaccia bianca
  3. Focaccia bianca

Note

L’altezza della focaccia dipende dalla grandezza dello stampo utilizzato. Se ti viene alta puoi farcire la focaccia bianca aprendola in due dopo la cottura e dopo averla fatta raffreddare con tutto ciò che ti piace. Se invece la preferisci più bassa, stendila in una teglia grande prima della cottura, controllandola per non farla abbrustolire troppo, e infine condirla in superficie a piacere.

/ 5
Grazie per aver votato!

 1,487 total views,  1 views today

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da emanuela

classe 1974, una vita divisa tra sport e cucina ma in realtà interamente dedicata ai miei tre figli...stato attuale : In piena rivoluzione !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.