Crea sito

Castagnole di Carnevale

Castagnole di Carnevale, irresistibili e golose palline da consumare fritte o al forno, semplici da fare e amate dai bambini di ogni età.
Ci avviciniamo alla festa più golosa e colorata dell’anno e i dolci tipici non possono proprio mancare e li puoi fare anche con i tuoi bambini per rendere tutto più divertente!
Scopri la mia versione leggendo la ricetta.
E se sei curioso/a cerca le altre mie ricette di Carnevale!
LE CHIACCHIERE
CHIACCHIERE AL CIOCCOLATO AL FORNO
CASTAGNOLE ALL’ALCHERMES

le castagnole
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni30 palline circa
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gFarina 00 (più quella per la spianatoia ed eventualmente da aggiungere all’impasto)
  • 2Uova
  • 50 gZucchero
  • 40 gBurro
  • 1 cucchiaioLiquore all’anice (o un tipo dolce)
  • Mezza bustinalievito per dolci

per friggere

  • q.b.Olio di semi di girasole

per decorare

  • q.b.zucchero semolato

Strumenti

  • Ciotola
  • Friggitrice
  • Schiumarola

Preparazione

In una ciotola lavorare lo zucchero con le uova e unire il burro ammorbidito e la farina setacciata con il lievito. Se occorre,e l’impasto dovesse risultare troppo appiccicoso, unire pochissima farina alla volta fino a ottenere un panetto morbido e liscio. Coprire e far riposare circa 30 minuti in frigorifero.

Infarinare la spianatoia e tagliare poco impasto alla volta formando dei filoncini dai quali andremo a ricavare le nostre palline.

Portare l’olio a 170° con l’aiuto di un termometro e cucinare poche palline alla volta, girandole spesso per una cottura omogenea e dorata. Scolare con una schiumarola e versare nello zucchero semolato facendolo aderire bene. Ripetere fino alla fine dell’impasto.

Farle raffreddare e servire.

  1. Castagnole di Carnevale

il consiglio

Le castagnole restano buone per un giorno, quindi preparatele eventualmente la mattina per il pomeriggio e lasciatele, una volta raffreddate, in un luogo fresco e coperte da un canovaccio.

/ 5
Grazie per aver votato!

 1,014 total views,  1 views today

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da emanuela

classe 1974, una vita divisa tra sport e cucina ma in realtà interamente dedicata ai miei tre figli...stato attuale : In piena rivoluzione !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.