Polpette di carne al vapore, ricetta light

Le polpette di carne al vapore sono un’alternativa alle classiche polpette: sono altrettanto gustose perché profumate con le erbe aromatiche, sono più leggere perché non si utilizzano grassi per la cottura e in più non c’è il problema dell’odore di fritto in giro per casa!

polpette di carne al vapore

Polpette di carne al vapore

Ingredienti per circa 40 polpette :

  • 400 gr di carne macinata (io ho usato il misto maiale – manzo)
  • 1 uovo grande
  • 2 patate bollite
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • pangrattato quanto basta per addensare il composto (ne ho messo circa due cucchiai)
  • 1/2 spicchio d’aglio tritato
  • sale, pepe, prezzemolo, erba cipollina
  • 2 foglie di alloro e qualche bacca di ginepro per aromatizzare l’acqua di cottura

Dopo aver bollito due patate le ho schiacciate con una forchetta e mescolate alla carne macinata, aiutandomi anche con le mani per creare un composto omogeneo.

Ho aggiunto l’uovo, il parmigiano, sale, pepe, il mezzo spicchio d’aglio grattato con un grattugino, un poco di prezzemolo e erba cipollina tritati. Ho regolato la densità dell’impasto con il pangrattato, finché ho ottenuto un composto lavorabile con le mani.

Ho formato con l’ausilio di un cucchiaino delle polpette che ho modellato poi con le mani in forma sferica, e le ho disposte dentro il cesto della mia vaporiera. Ho riempito il fondo della vaporiera con acqua a cui ho aggiunto le foglie dia alloro e qualche bacca di ginepro.

Ho messo quindi sul fuoco e ho fatto cuocere per circa 10 minuti dal primo bollore.

Per portarle in tavola ho infilzato le mie polpette di carne al vapore con degli stecchini allegri, alla moda del finger food che tanto impazza oggi: questi in foto con le paperelle vengono dal Giappone e si usano per decorare i bento e NON sono usa e getta! Non sapete cosa è un bento? Niente paura, neanche io prima di innamorarmene pazzamente! Ma se vi interessano ne parlo QUI.

Se vi è piaciuta la mia ricetta, seguitemi anche sulla pagina facebook: Sara, elfa pasticciona!

Precedente Muffins per colazione, ricetta dolce Successivo Fave e pancetta, due ricette in una

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.