Tarte tatin alle pesche e cannella

Ho sempre avuto il timore di preparare la Tarte Tatin il famoso dolce cucinato al contrario e nato per errore. 

Credo che sia per la mia paura della preparazione del caramello perché da piccola una goccia di caramello bollente mi schizzò vicino all’occhio provocando un dolore ed uno spavento terribile.

Ma ora sono grande ed ho deciso di riprovarci, seguendo consigli ed accorgimenti trovati leggendo varie versioni di ricette.

Non ho mai sopportato la tarte tatin con la sfoglia che si sbriciola dappertutto. Meglio la versione con la pasta brisee che diventa molto croccante e golosa quando il caramello si solidifica sui bordi.

INGREDIENTI (per uno stampo da 26 cm)

  • 350 gr. di farina 00
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 250 gr  di burro freddo
  • acqua fredda q.b.
  • 2 pesche mature
  •  succo di mezzo limone
  • cannella in polvere

Per il caramello

  • 100 gr. di burro
  • 100 gr di zucchero semolato

PROCEDIMENTO

Il primo passo è preparare la pasta brisee, possibilmente mettendo tutti gli ingredienti in una planetaria. ed impastando con l’aggiunta di acqua fredda.

Il panetto di pasta deve essere poi messo in frigorifero per almeno un’ora ben avvolto nella pellicola.

Lavate le pesche e tagliatele a fette. Se volete potete sbucciarle. Io ho lasciato la buccia per dare più colore.

Mettetele fette in una terrina ed irroratele con il succo di limone e aromatizzatele con la cannella, a piacere.

Preparate il caramello. In una casseruola sciogliete a fuco dolce il burro. Unite lo zucchero ed alzate un po’ la fiamma. Lo zucchero deve sciogliersi e prendere colore.

Quando è pronto fatelo raffreddare leggermente e distribuitelo sul fondo di una tortiera possibilmente con stampo a cerniera apribile. In questa fase il caramello deve essere solamente un po’ raffreddato ma non solidificato o cristallizzato.

Disponete le fette di pesca a raggiera cercando di non coprire i bordi esterni.

Tirate la pasta brisee con il mattarello aiutandovi con un foglio di carta da forno. Dovrete ottenere un disco un po’ più grande dello stampo che adagerete sopra le pesche.

Schiacciate i bordi dell’impasto in modo da avvolgere la frutta. Potete anche fare delle pieghe di impastoche poi si riempiranno di caramello e diventeranno molto croccanti.

Cuocete la torta in forno caldo a 180-200° per circa 30 minuti.

Appena tolta dal forno, armatevi di presine o guanti da cucina e capovolgete immediatamente la torta.

 

 

  • Preparazione: 15 minuti più il tempo di riposo della pasta Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6-8
  • Costo: Economico

Note

4,0 / 5
Grazie per aver votato!
Dolci

Informazioni su Elena food2share

Ciao a tutti. Una piccola presentazione e' d'obbligo. Sono Elena, vivo in Friuli Venezia Giulia, non sono una chef ma solamente una persona a cui piace cucinare piatti facili e soprattutto che appaghino l'anima e lo spirito. Ho avuto la fortuna di viaggiare molto, principalmente in Asia, e cosi ho potuto conoscere, scoprire ed utilizzare tanti ingredienti che forse al pubblico italiano sono ancora sconosciuti. Questo è il mio mio viaggio quotidiano nella cucina che spero di poter condividere con tutti voi. Il cibo è condivisione, la condivisione è una bellissima forma di umanità ed amicizia. Lasciate pure i vostri commenti, BUON APPETITO

Precedente Pasta con gamberi e pesto di avocado e zucchine Successivo Ciuffi di totani alla griglia con patate novelle aromatiche

Lascia un commento