Crea sito

Minestrone d’orzo

Minestrone d’orzo. Alternativa alla classica zuppa d’orzo. Ho preparato il passato di verdura e cotto l’orzo al posto della pasta, come faccio solitamente con la minestra fagioli…Ottima soluzione, una gustosa minestra che scalda queste ultime giornate d’inverno…

Leggi anche:

Zuppa d’orzo e pendole
Orzotto di zucca e salsiccia

Minestrone d'orzo - Così cucino io
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Minestrone d’orzo
  • 100 gorzo perlato
  • 1cipolla
  • 1 costasedano
  • 2carote
  • 2 fogliecavolo verza
  • 1patata
  • Mezza tazzapiselli sgusciati (surgelati)
  • Mezza tazzafagioli (surgelati)
  • 1 spicchioaglio
  • 1 pizzicosale grosso
  • 1 pizzicopepe nero macinato
  • 1 pizzicoprezzemolo tritato
  • q.b.olio extravergine di oliva
Minestrone d’orzo

Strumenti

  • Pentola a pressione
  • Frullatore a immersione
Minestrone d’orzo

Preparazione

Minestrone d’orzo
  1. Minestrone d'orzo - Così cucino io

    Ammollare l’orzo per circa mezz’ora in acqua fredda.

    Lavare e tagliare a pezzi la cipolla, le carote, il sedano, il cavolo verza, la patata e versare tutto nella pentola a pressione. Aggiungere l’aglio, i piselli e i fagioli, coprire di acqua a filo, insaporire con sale e pepe e cuocere per circa 20 minuti a partire dal sibilo.

    Sfiatare la pentola a pressione, frullare con il minipimer il minestrone fino ad ottenere una crema abbastanza densa e vellutata.

    Rimettere la pentola a pressione sul fuoco, portare a bollore il minestrone, allungando con poca acqua calda se fosse troppo denso e versare l’orzo scolato dall’ammollo. Richiudere la pentola a pressione e far cuocere l’orzo per mezz’ora circa dal sibilo.

    Sfiatare la pentola, togliere il coperchio, aggiustare di pepe e sale, spolverare di prezzemolo tritato, aggiungere un filo di olio extravergine di oliva a crudo e servire accompagnando con parmigiano grattugiato a parte.

    NB:

    Il prezzemolo andrebbe sostituito con erba cipollina più adatta alla preparazione, ma io ne ero sprovvista.

    Non sempre l’orzo va messo in ammollo prima della cottura, io preferisco farlo per accelerare i tempi.

    Fagioli e piselli li avevo surgelati l’anno scorso durante la stagione estiva.

    Ottima l’aggiunta di speck a dadini, ma questa volta ho preferito andare sul leggero…

    Buon appetito!

Consiglio del giorno…

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook  Così cucino io

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.