Crea sito

Caponata di melanzane

Caponata di melanzane. Contorno tipico siciliano dal profumo e sapore intenso e irresistibile…Non essendo una ricetta delle mie tradizioni, mi sono documentata e ho scoperto che la sua preparazione, che prevede fino a 40 varianti, si compone di alcuni semplici passaggi quali la frittura delle melanzane e la cottura di un sugo a base di pomodoro (pomodoro fresco, pelati o salsa di pomodoro). Il sedano, elemento essenziale, può essere fritto a parte, cotto nel sugo di pomodoro o sbollentato prima di essere aggiunto alle melanzane. E’ importante la presenza di olive verdi senza nocciolo, (ma c’è chi usa quelle nere), capperi e pinoli sono basilari, c’è chi aggiunge uva sultanina e…. udite udite anche un pizzico di cacao amaro! Dopo accurati studi, ho preparato questo piatto prendendo spunto da tante ricette, ottenendo la quarantunesima versione, non so se  può essere paragonata all’originale, ma il risultato è stato positivo, la caponata di melanzane è proprio piaciuta!Leggi anche: Caponata di verdure estivePeperoni verdi e melanzane in tegamePeperonata alle olive taggiasche

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4-6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3melanzane lunghe e sode
  • 1 costasedano (circa 150 gr. pulito)
  • 1cipolla bianca
  • 70 golive verdi denocciolate
  • 1 cucchiaiocapperi sotto sale
  • 400 gpolpa di pomodoro
  • 1 cucchiainoconcentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaiozucchero
  • bicchieriaceto bianco
  • 1 cucchiaiopinoli
  • q.b.olio extravergine di oliva
  • q.b.olio di semi di arachide
  • q.b.sale

Strumenti

  • Casseruola

Preparazione

  1. Caponata di melanzane

    Caponata di melanzane.

    Lavare le melanzane e tagliarle a dadini pressappoco uguali. Metterle in uno scolapasta, aggiungere poco sale grosso e farle riposare per eliminare l’acqua di vegetazione per circa 40 minuti.

    Lavare i capperi, metterli in una ciotolina con acqua e lasciarli per circa 30 minuti a dissalare.

    Tostare, per qualche minuto, in un padellino antiaderente, i pinoli.

    Affettare sottilmente la cipolla e farla dolcemente soffriggere in qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva.

    Aggiungere il sedano tagliato a rondelle, i capperi scolati e asciugati e le olive. Far insaporire per qualche minuto e aggiungere la polpa di pomodoro e il concentrato di pomodoro.

    Mescolare, coprire con il coperchio e cuocere per 10-12 minuti aggiungendo qualche cucchiaio di acqua calda se la salsa dovesse asciugare troppo.

    Sciacquare abbondantemente le melanzane, asciugarle bene e friggerle in abbondante olio di semi di arachide finchè dorano, scolarle su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso e unirle alla salsa di pomodoro.

    Aggiungere un pizzico di sale, lo zucchero, l’aceto e farlo evaporare. Cuocere ancora per qualche minuto per amalgamare i gusti, unire i capperi tostati e spegnere il fuoco.

    Per gustarla meglio, servirla fredda possibilmente il giorno dopo, però è buona anche tiepida!

    Buon appetito!

     

Consiglio del giorno….

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Così cucino io.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.