Crea sito

La mia pastiera napoletana

La pastiera napoletana. Fino a qualche anno fa, non sapevo cosa fosse, poi un bel giorno ho trovato la ricetta su una rivista di cucina (forse “la cucina italiana”) e da allora ogni anno a Pasqua si compie anche questo rito: grano, ricotta, canditi, profumo di arancia, un guscio di frolla ed ecco la fantastica pastiera.

Pastiera napoletana - Così cucino io
  • Preparazione: 30 (+ riposo) Minuti
  • Cottura: 50 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6-8 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Frolla

  • 450 g farina 00
  • 2 uova intere
  • 2 tuorli
  • 230 g burro
  • 180 g zucchero
  • 1 pizzico vaniglia in polvere
  • 1 pizzico sale

Ripieno di crema alla ricotta

  • 300 g grano precotto
  • 70 g latte
  • 25 g burro
  • 500 g ricotta
  • 350 g zucchero
  • 3 uova intere
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai acqua di fiordarancio
  • 150 g cedro e arancio (tagliato a dadini piccolissimi)
  • 1 pizzico sale

Preparazione

  1. Lavorazione pastiera - Così cucino io

    La mia pastiera napoletana.

    Per prima cosa preparare la pasta frolla impastando rapidamente gli ingredienti e metterla a riposare in frigo.

    Preparare la crema bollendo il latte con il grano e il burro per circa 10 minuti.

    Impastare la ricotta con zucchero, uova, tuorli, vaniglia, acqua di fiordarancio, canditi e sale. Aggiungere la crema di grano ormai raffreddata e mescolare bene.

    Mettere da parte un quarto della frolla per la decorazione finale e foderare con la rimanente, stesa a circa mezzo cm. di altezza, 2 teglie (20-22 cm. di diametro).

    Versare la crema alla ricotta sulle basi di frolla livellando bene la superficie con il dorso di un cucchiaio.

    Fare con la pasta messa da parte delle strisce e decorare le torte formando un incrocio.

    Infornare a 170 -180° per un’ora. Lasciar raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

    Accompagnare con un bicchierino di limoncello.

    E’ buona gustata il giorno dopo accompagnata da un bicchierino di limoncello.

  2. La mia pastiera - Così cucino io

Ancora un consiglio….

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook COSI’ CUCINO IO.

Una risposta a “La mia pastiera napoletana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.