Crostata di amaretti e mandorle

Crostata di amaretti e mandorle.

E’ un dolce a cui sono molto affezionata, lo faccio da sempre! E’ semplice, profumatissimo e anche raffinato. Una curiosità: l’aggiunta di lievito nella pasta frolla dona al dolce friabilità e maggiore leggerezza. Questa ricetta ha anche ricevuto un premio…..Sono entrata tra le 30 vincitrici (su 227 ricette) del contest: Crostate e Crostatine della Molino Chiavazza. Grande soddisfazione!

Leggi anche:

Crostata di marmellata di ciliegie

Torta della nonna

Pastiera napoletana

Crostata di amaretti - Così cucino io
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 (+ riposo) minuti
  • Cottura:
    50 minuti
  • Porzioni:
    8-10 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Frolla

  • 300 g farina 00
  • 100 g burro
  • 100 zucchero
  • 1 uovo
  • 1 bustina lievito
  • 1 pizzico sale
  • 1 pizzico vaniglia in polvere

Ripieno

  • 250 g Ricotta vaccina
  • 200 g amaretti
  • 180 g zucchero
  • qualche goccia aroma di mandorla
  • 1 pizzico sale

Per decorare

  • q.b. mandorle pelate e tostate
  • q.b. zucchero a velo

Preparazione

  1. Collage crostata amaretti e mandorle - Così cucino io

    Crostata di amaretti e mandorle.

    Preparare la frolla impastando velocemente gli ingredienti e farla riposare in frigo avvolta in pellicola per 30 minuti.  Estrarre la frolla dal frigo, tenerne da parte un pugno per la decorazione, stendere la rimanente allo spessore di circa mezzo centimetro e foderare una teglia da crostate (24-26 cm) imburrata e infarinata o ricoperta da cartaforno.

    Ridurre gli amaretti in polvere sbriciolandoli grossolanamente.

    Preparare il ripieno impastando ricotta, zucchero, amaretti sbriciolati, sale e aroma di mandorla e versarlo sulla frolla lisciandolo bene in superficie.

    Con lo schiacciapatate, schiacciare la frolla tenuta da parte e distribuire le briciole ottenute sulla superficie della torta completando con le mandorle.

    Infornare a 170° per 50 minuti circa. Estrarre dal forno, far raffreddare, togliere la torta dallo stampo e cospargere di zucchero a velo.

    Buon appetito!

     

     

     

Consiglio del giorno…

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook COSI’ CUCINO IO.

Senza categoria
Precedente Plumcake di ricotta Successivo Pesto di pistacchi

9 commenti su “Crostata di amaretti e mandorle

  1. questa crostata mi ispira moltissimo……credo che sia il caso di copiarla…che dici posso??sabato ho una festicciola a casa e farei bella figura…..mi piace anche il trucchetto dello schiacciapatate…..mai sentito!!! 😀

  2. Mi piaaaceee! Ma che scioglievolezza deve essere! E poi la finitura con la pasta dallo sciacciapatate originalissima. Brava 😀

  3. @ Dolcemela: e vai…… provala e non te ne pentirai. Sono certa che sarai soddisfatta! Ti assicuro che il trcchetto dello schiacciapatate funziona proprio! Aspetto noizie la settimana prossima!
    @ Mirta: grazie. £E’ proprio buona, te l’assicuro!
    @ Tina: Esigo un tuo commento non appena l’avrai provata!
    @ Lipstick: grazie, hai colto nel segno. Si scioglie n bocca e lo schiacciapatate da il tocco in più!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.