Risotto zucca salamella e granella di pistacchio

Risotto zucca salamella e granella di pistacchio. In questa stagione mi capita spesso di preparare il classico risotto con la zucca, a volte abbinato a radicchio tardivo, a funghi o salsiccia….oggi ho voluto aggiungere qualcosa in più sul risotto di zucca e salamella: una spolveratina di polvere di pistacchi siciliani per un tocco di croccantezza che ha impreziosito il piatto……

Buon appetito!

Risotto salamella zucca e granella di pistacchi - Così cucino io
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    2
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 150 g riso vialone nano
  • 2 fette zucca
  • 100 g salamella trevisana (salsiccia lunga)
  • mezzo scalogno
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • mezzo bicchiere vino bianco
  • q.b. sale
  • 1 pizzico Pepe
  • 1 rametto rosmarino
  • q.b. brodo vegetale
  • 40 g burro
  • 1 cucchiaio pistacchi tostati

Preparazione

  1. Togliere la pelle alla salsiccia, sgranarla con una forchetta e soffriggerla leggermente in una padellina antiaderente, a fuoco lento, finchè appassisce. Eliminare l’unto in eccesso, sfumare con il vino bianco e tenere da parte.

    Togliere la buccia e cuocere a vapore la zucca (in pentola a pressione basteranno 4 minuti dal sibilo), e tagliarla a pezzi piuttosto piccoli.

    Soffriggere dolcemente lo scalogno tritato in poco olio evo, aggiungere la zucca, farla rosolare, salare e pepare, unire la salsiccia e unire il riso, farlo tostare e portarlo, piano piano a cottura aggiungendo, a poco a poco, il brodo vegetale.

    A fine cottura (ci vorranno 17-18 minuti), a fuoco spento, aggiungere il burro e qualche ago di rosmarino tagliuzzato finissimo. Coprire con il coperchio, attendere 2 minuti e mantecarlo per portarlo all’onda.

    Tritare a coltello i pistacchi fino a ridurli in polvere.

    Versare il riso nei piatti da portata spolverando ogni piatto con un cucchiaio di granella di pistacchi e…..

    Buon appetito!

Consiglio del giorno……

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Così cucino io.

Precedente Castagnaccio alla fiorentina (ricetta tradizionale) Successivo Frittelle di carnevale con crema pasticcera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.