Crea sito

Staccante per torte

Staccante per torte. Da sempre imburro  tortiere, stampi e pirofile con burro e farina, burro e pangrattato, burro e biscotti sbriciolati in polvere, a seconda del tipo di impasto che devo cuocere, ma da quando ho  scoperto, alla trasmissione “la prova del cuoco”, questo preparato  veloce e facile nella realizzazione  e nell’uso che permette di velocizzare l’operazione semplicemente spennellando la teglia prima di riempirla con il composto, ho cambiato metodo…. Mi preparo, periodicamente questo fluido magico e tutto è semplificato…Vale veramente la pena, sempre pronto in frigo – la sua durata è abbastanza lunga dato che dipende dalla scadenza del burro – sempre pronto all’ uso e veramente utile….Unica mia variante alla ricetta originale: ho usato olio di riso anzichè di semi, perché più neutro e meno saporito di qualsiasi altro olio e quindi adatto a qualsiasi preparazione…..

 

Staccante per torte - Così cucino io
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 150 gr. circa
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 50 g burro
  • 50 g farina 00
  • 70 g olio di riso

Preparazione

  1. Impastare il burro morbido, portato precedentemente a temperatura ambiente, con la farina, aggiungere l’olio e impastare finchè il composto si amalgama bene.

    Mettere lo staccante in un vasetto di vetro e conservarlo in frigo per circa 15-20 giorni (dipende dalla data di scadenza del burro).

    Al momento dell’uso, estrarlo dal frigo un po’ di tempo prima dell’utilizzo in modo che si ammorbidisca e spennellare la teglia sul fondo e sulle pareti (qui verticalmente per favorire la naturale lievitazione della torta).

    Tutto più semplice e veloce…….Buon appetito!

     

Ancora un consiglio….

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Così cucino io.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Staccante per torte”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.