Ciambella rustica della nonna al profumo d’arancia

Ciambella rustica della nonna all’arancia. I dolci della nonna, i più semplici, quelli ai quali siamo legati dalla nostra infanzia, quelli che ci riportano indietro a tanti ricordi…..torte facili, veloci, preparate con pochi, ma genuini ingredienti, dolci che profumano la casa e ci fanno sentire al sicuro, dolci confortanti, senza pretese, ma tanto, tanto buoni a colazione, a merenda, come dessert dopopranzo, per il te delle cinque o il caffè dopocena……La ricetta di questa ciambella si presta a mille varianti, la base è sempre la stessa, ma si può aromatizzare a seconda dei gusti e delle stagioni….Oggi profumo di arancia…..

ciambella rustica della nonna al profumo d'arancia - Così cucino io
ciambella rustica della nonna al profumo d’arancia – Così cucino io

Ingredienti: (dose intera, io ho ridotto la dose a metà!)

500 gr. di farina 00

200 gr. di zucchero

2 uova

125 gr. di burro

un bicchiere di latte a temperatura ambiente

una bustina di lievito

il succo e la buccia grattugiata di un’arancia naturale

un pizzico di sale

un pizzico di vaniglia in polvere

un  bicchierino di liquore all’arancia (anche rum o grappa)

q.b. di zucchero in granella

arance-siciliane-naturali

Fondere a bagnomaria il burro e lasciarlo raffreddare.

Montare le uova con lo zucchero fino a renderle spumose e aggiungere, a cucchiaiate, la farina alternando con il latte. Unire, a filo, il burro fuso, il succo e la scorza grattugiata dell’arancia, il liquore, la vaniglia e, alla fine, il lievito.

Versare il composto in uno stampo da ciambella imburrato e infarinato, livellare la superficie con il dorso di un cucchiaio bagnato di acqua fredda e cospargere di zucchero in granella.

Infornare a 180° e cuocere per circa 40 minuti (prova stecchino).

Sfornare la ciambella, sformarla e lasciarla raffreddare su una gratella per dolci.

Servire accompagnando con crema pasticcera all’arancia, panna montata o cioccolato fuso.

Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook  COSI’ CUCINO IO

Precedente Gnocchi di patate al ragù d'anatra Successivo Branzino e patate al forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.