Fave dei morti alla eugubina

Fave dei morti alla eugubina cioè come le fanno a Gubbio. Sono completamente diverse dalle “nostre” veneziane o triestine, anche se gli ingredienti base sono gli stessi. Si tratta di biscottini secchi a base di mandorle che vengono preparati in occasione della ricorrenza dei defunti. Ho letto che in Umbria era usanza, fino a qualche anno fa, vendere questi dolcetti su bancarelle disposte lungo la strada che portava al cimitero. Ho provato a farle, seguendo una ricetta tratta da un ricettario di prodotti da forno tipici dell’Umbria, regione che amo molto ….. Bene, mi sono riuscite proprio bene!

Fave dei morti alla eugubina - Così cucino io
Fave dei morti alla eugubina – Così cucino io

Ingredienti (30 fave circa)

200gr. di farina di mandorle dolci

20 gr. di farina  di mandorle amare

180 gr. di zucchero

2 albumi d’uovo

3 gr. di lievito per dolci

 

Versare in un ciotola le farine di mandorle e lo zucchero e amalgamare.

Aggiungere gli albumi e il lievito e impastare per qualche minuto.

Stendere l’impasto, ricavare dei biscottini, a forma di losanga, del peso di circa 20 gr. ciascuno e disporli sulla piastra del forno ricoperta da carta-forno.

Infornare a 170°- 180° per circa 15 minuti.

Far raffreddare e servire…..

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment” target=”_blank”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

 

Precedente Torta di amaretti e pere al profumo di bergamotto Successivo Schie fritte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.