Torta della nonna, seconda versione

Torta della nonna. Seconda versione di un dolce classico. L’impasto è leggermente diverso dalla tradizionale (vedi torta della nonna ), con aggiunta di lievito che rende la frolla più friabile, il formato è rettangolare (ma solo per comodità: dovendo trasportarla, è più comodo!), sopra alla crema pasticcera, prima di decorare con i pinoli,  ho distribuito una piccola parte di frolla facendola cadere dallo schiacciapatate… il risultato  è davvero perfetto….

Torta della nonna - Così cucino io
Torta della nonna – Così cucino io

Ingredienti (per uno stampo rettangolare 20X30 circa)

Pasta frolla:

300 gr. di farina 00

150 gr. di burro

150 gr. di zucchero

un uovo

un pizzico di sale

una cucchiaio di rum

una bustina di vanillina

5 gr. di lievito per dolci

Crema pasticcera:

mezzo litro di latte

4 tuorli d’uovo

150 gr. di zucchero

50 gr. di farina

una buccia di limone bio

un pizzico di vaniglia bourbon

un pizzico di sale

per rifinire:

una manciata di pinoli

albume d’uovo

q.b. di zucchero a velo

Torta della nonna - Così cucino io
Torta della nonna – Così cucino io

Preparare la crema pasticcera:

Montare in un pentolino i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Amalgamare la farina, mescolare delicatamente e aggiungere il latte precedentemente scaldato (non bollente) con la buccia di limone.

Aggiungere una presina di sale e cuocere, mescolando continuamente, fino a che la crema si addensa. Far raffreddare in acqua e ghiaccio e aromatizzare con una puntina di vaniglia bourbon in polvere.

Preparare la frolla:

Disporre la farina a fontana, aggiungere al centro lo zucchero, il burro freddo a pezzetti, l’uovo, gli aromi e il sale e il lievito e lavorare velocemente con le punta delle dita o con il mixer,   fino ad ottenere una pasta compatta. Formare una palla, avvolgerla nella  pellicola e farla riposare in frigo per circa un’ora.

Tenere da parte un piccolo pezzo di  di pasta e stendere la rimanente all’altezza di circa mezzo cm. di spessore.  Foderare con la frolla lo stampo rettangolare precedentemente unto di burro e spolverato di farina. Ritagliare il bordo, punzecchiare il fondo con i rebbi di una forchetta e versarvi la crema pasticcera ormai fredda. Livellare la crema con il dorso di un cucchiaio e completare con la frolla tenuta da parte facendola cadere da uno schiacciapatate o da un setaccio. Decorare con i pinoli, spennellare con albume leggermente sbattuto e infornare a 170° per circa 40 minuti.

Sfornare, far raffreddare e spolverare con zucchero a velo.

Buon appetito!

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment” target=”_blank”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

 

Precedente Patate novelle con la buccia al forno Successivo Tagliolini al sugo di calamari

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.