Spaghetti alla chitarra pesto pomodorini e scamorza affumicata

Spaghetti alla chitarra pesto pomodorini e scamorza affumicata.

Ennesima variazione alle già collaudate ricette di pasta al pesto alla genovese. Pomodori pachino, pesto preparato al momento con il mixer (volendo si può usare quello già pronto), e dadini di scamorza affumicata aggiunti alla fine per un piatto di pasta gustoso, invitante e leggero….

Spaghetti alla chitarra pesto pomodorini e scamorza affumicata - Così cucino io
Spaghetti alla chitarra pesto pomodorini e scamorza affumicata – Così cucino io

Ingredienti:

320 gr. di spaghetti alla chitarra

una dozzina di pomodori pachino

uno spicchio d’aglio

100 gr. di scamorza affumicata

q.b. di olio extravergine di oliva

sale e pepe

per il pesto:

40 foglie di basilico 

mezzo spicchio d’aglio

2-3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato

1-2 cucchiai di pecorino grattugiato

q.b. di olio extravergine di oliva (circa mezzo bicchiere)

un cucchiaio di pinoli

sale

Preparare il pesto: (in alternativa, usare 3-4 cucchiai di pesto già pronto)

Lavare ed asciugare le foglie di basilico. Mettere nel mixer il basilico e  l’aglio con il sale e iniziare a frullare utilizzando il pulsante a intermittenza. Aggiungere i pinoli e l’olio a filo continuando a frullare a intermittenza finchè il composto prende consistenza e diventa una salsa leggermente cremosa. Unire anche il formaggio, mescolare bene il tutto aggiungendo, se necessario, altro olio (è preferibile tenere la salsa densa da diluire con acqua di cottura, al momento di condirla). 

Tagliare a metà i pomodori pachino, salarli e lasciarli, capovolti sul tagliere per circa mezz’ora. Condirli con poco olio, pepe, sale, aglio e basilico  e tenerli da parte.

Cuocere la pasta, scolarla e condirla con il pesto e i pomodorini, allungando, se necessario, con poca acqua di cottura.

Aggiungere i dadini di scamorza, mescolare bene e servire con abbondante basilico……

Buon appetito!

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment” target=”_blank”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

Precedente Lombatine di maiale al marsala Successivo Torta morbida di ricotta e pesche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.