Pollo alle mandorle

Pollo alle mandorle.

Come ho avuto modo di dire altre volte, non amo molto la cucina etnica, l’agrodolce e le ricette diverse dalla nostra tradizione, ma mi piace ogni tanto provare qualcosa di nuovo. Dopo aver assaggiato il pollo alle mandorle a casa di un’amica, ho fatto una ricerca su Giallo zafferano, da qui ho preso la ricetta, l’ho realizzata con ottimo risultato e mi sono convinta che una volta ogni tanto si può fare! E’ buono, leggero, veloce da fare e nuovo……Così tanto per cambiare…..

Pollo alle mandorle - Così cucino io
Pollo alle mandorle – Così cucino io

Ingredienti:

400 gr. di petto di pollo 

100 gr. di mandorle pelate e tostate

un pezzettino di zenzero fresco

50 gr. di salsa di soia

q.b. di farina 00

sale

q.b. di olio extravergine di oliva

uno spicchio di aglio

mezza cipolla

Pollo alle mandorle - Così cucino io
Pollo alle mandorle – Così cucino io

Sbucciare lo spicchio di aglio e affettarlo sottilmente (io, come al solito, l’ho lasciato intero, e, a fine cottura, l’ho eliminato), pelare lo zenzero e grattugiarlo, sbucciare e tritare la cipolla.

Privare il petto di pollo da eventuali parti grasse e tagliarlo a bocconcini di 1-2 centimetri. 

Infarinare i bocconcini dentro ad un colino, in modo da eliminare la farina in eccesso.

In uno wok, o una padella antiaderente dai bordi alti, riscaldare l’olio extravergine di oliva,  aggiungere l’aglio e la cipolla tritati e lo zenzero grattugiato.

Far dorare gli ingredienti a fuoco medio, aggiungere al soffritto i bocconcini di pollo infarinati  e far dorare anch’essi mescolando spesso. Solo quando presenteranno una leggera crosticina, versare la salsa di soia. Aggiungere un po’ d’acqua calda e mescolare.

Cuocere il pollo per circa 10 minuti, aggiungendo, se necessario, altra acqua calda.

A fine cottura, salare moderatamente considerando che la salsa di soia è già piuttosto sapida. 

Unire le mandorle tostate al pollo (attenzione devono essere ben tostate!) e amalgamare delicatamente. 

Servire ben caldo e buon appetito!

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment” target=”_blank”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

Precedente Sarde gratinate al forno Successivo Asparagi in salsa bolzanina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.