Quaglie arrosto in tegame a modo mio

Quaglie arrosto in tegame a modo mio. Ho acquistato le quaglie con l’intenzione di farle al forno con le patate, ma mi sono accorta, all’ultimo momento, che non avevo pancetta a fette per fasciarle ed evitare che risultassero troppo secche, avevo solo pancetta già tagliata a dadini. L’idea di cuocerle in tegame di ghisa sul gas con il coperchio è stata geniale. Con l’aggiunta di dadini di pancetta e coperchio  a metà pentola, le quaglie sono riuscite  colorate, gustose e morbide al tempo stesso…..Buonissime!

Quaglie arrosto in tegame a modo mio - Così cucino io
Quaglie arrosto in tegame a modo mio – Così cucino io

Ingredienti: (2 persone)

4 quaglie già eviscerate

75 gr. di pancetta tesa a dadini

salvia

rosmarino

un pizzico di timo secco

una foglia di alloro

q.b. di vino bianco

q.b. di olio extravergine di oliva

uno spicchio d’aglio

pepe

sale

Quaglie arrostite in padella3

Lavare ed asciugare, con carta da cucina,  le quaglie. Insaporirle con sale e pepe internamente ed esternamente e massaggiarle bene.

Inserire all’interno di ogni quaglia qualche dadino di pancetta e aromatizzare con salvia e rosmarino. Legarle per mantenerle in forma.

Soffriggere dolcemente l’aglio in poco olio extravergine di oliva, unire la restante pancetta a dadini e adagiarvi le quaglie, aggiungere salvia, rosmarino, alloro, una spolverata di timo secco e farle rosolare rigirandole da tutti i lati.

Bagnare con un bicchiere i vino bianco, farlo evaporare a fuoco vivace, abbassare la fiamma, coprire con il coperchio, lasciando uno spiraglio per il vapore e continuare la cottura per 40 minuti circa, aggiungendo, se necessario, poca acqua calda man mano che il liquido si restringe.

Togliere il coperchio e finire di rosolarle per qualche minuto.

Servire subito, ben calde, con polenta, patate rosolate o semplicemente con un’insalatina fresca…

Buon appetito!

Quaglie arrosto in tegame a modo mio - Così cucino io
Quaglie arrosto in tegame a modo mio – Così cucino io

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment” target=”_blank”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

Precedente Gnocchi di semolino al burro salvia e semi di papavero Successivo Dentice al forno con datterini arlecchino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.