Crea sito

Gnocchi di semolino al burro salvia e semi di papavero

Gnocchi di semolino. 

Primo piatto semplice, ma elegante. Per renderli più leggeri, ho voluti prepararli senza il classico tuorlo d’uovo, obbligatorio nei gnocchi alla romana. Conditi con poco burro e abbondante salvia, cosparsi di parmigiano e pane grattugiato per permettere la gratinatura, qualche seme di papavero per accontentare l’occhio e subito in tavola…….semplicemente deliziosi

Gnocchi di semolino - Così cucino io
Gnocchi di semolino – Così cucino io

Ingredienti (circa 24 gnocchi):

mezzo litro di latte intero

125 gr. di semolino

una noce di burro

sale

parmigiano grattugiato (io no)

per condire:

q.b. di burro

q.b. di parmigiano grattugiato

un pizzico di pane grattugiato

salvia abbondante

semi di papavero a piacere

Gnocchi di semolino - Così cucino io
Gnocchi di semolino – Così cucino io

Mettere a scaldare il latte, unire un pizzico di sale e una noce di burro e, poco prima che bolla, versarvi, a pioggia, il semolino. Mescolare vigorosamente e cuocere per circa 15 minuti, sempre mescolando, fino ad ottenere una polentina liscia ed omogenea.

Fuori dal fuoco, aggiungere a piacere 2 cucchiai di parmigiano grattugiato (io no).

Rovesciare la polentina su un piano (io tavoletta di marmo, ma va bene anche un vassoio, un tagliere, un piatto) leggermente inumidito e stenderlo con una spatola inumidita in uno strato di circa mezzo cm. di spessore. Far raffreddare.

Ritagliare, con un coppapasta o con un bicchierino, tanti dischetti di 4-5 cm. di diametro e disporli in una teglia imburrata accavallandoli leggermente. Reimpastare i ritagli di pasta, riformare lo strato e ritagliare altri gnocchi fino ad esaurimento della polentina.

Cospargere gli gnocchi di burro fuso, parmigiano grattugiato, un pizzico di pane grattugiato e abbondante salvia fresca.

Cuocere in forno a 190° e cuocere per 15-20  minuti finchè prenderanno un bel colore dorato.

Al momento di servire, cospargere con una presa di semi di papavero, darà una nota di colore e di croccantezza in più.

Buon appetito!

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment” target=”_blank”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.