Crea sito

Risotto di cavolo cappuccio e pancetta affumicata

Risotto di cavolo cappuccio e pancetta affumicata.

Uno dei tanti risotti invernali a base di verdura, così tipici nel Veneto, questa volta insaporito da dadini di pancetta affumicata e profumato da qualche ago di rosmarino per un tocco di gusto e di grinta in più…

Risotto cavolo cappuccio e pancetta affumicata-Così cucino io
Risotto cavolo cappuccio e pancetta affumicata-Così cucino io

Ingredienti (2 persone):

150 gr. di riso vialone nano

mezzo cavolo cappuccio

50 gr. di pancetta affumicata tagliata a dadini

mezzo scalogno

q.b. di olio extravergine di oliva

mezzo bicchiere di vino bianco

q.b. di brodo vegetale

qualche ago di rosmarino

una noce di burro un cucchiaio di latte

un pizzico di sale

pepe nero macinato

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment” target=”_blank”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

Tagliare il cavolo cappuccio a listarelle sottili.

Far bollire il brodo.

Tostare, dolcemente, i dadini di pancetta in un padellino senza condimento ed eliminare il grasso in eccesso.

Tritare sottilmente lo scalogno e soffriggerlo in 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva, rosolarvi il cavolo cappuccio, unire il riso, farlo tostare e bagnarlo con il vino. Far evaporare, insaporire con sale e pepe e  continuare a cuocere aggiungendo, a poco a poco, il brodo vegetale bollente (non aggiungerne altro finchè il precedente non sarà completamente consumato). Dopo circa 15 minuti, aggiungere anche i dadini di pancetta e completare la cottura (in totale 19 minuti circa). 

Togliere la casseruola dal fuoco, unire il rosmarino (intero o sminuzzato sottile, a piacere), il burro e il latte e coprire con il coperchio, lasciando riposare 2 minuti.

Togliere il coperchio, mescolare vigorosamente per mantecare ed ottenere l’effetto onda (volendo aggiungere un po’ di formaggio grana grattugiato) e servire con una macinatina  di pepe nero e parmigiano grattugiato a parte.

Buon appetito!

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.