Ravioli ricotta e radicchio tardivo

Ancora radicchio? Sì ancora radicchio e non sarà l’ultima ricetta! Oggi ravioli ricotta e radicchio tardivo conditi con guanciale e radicchio saltato in padella al profumo di rosmarino. Il mio ultraquarantenne vassoietto per ravioli funziona ancora………E con i ritagli di pasta, maltagliati e tagliolini…….

Ravioli ricotta e radicchio-Così cucino io

Ingredienti:

per la pasta:

200 gr. di farina 00

100 gr. di farina di semola di grano duro

3 uova

per il ripieno:

un cespo di radicchio tardivo di Treviso

q.b. di olio extra vergine di oliva

mezzo scalogno

150 gr. di ricotta

sale e pepe

un cucchiaio di parmigiano grattugiato

q.b. di pane grattugiato

per condire:

un cespo di radicchio tardivo

100-150 gr. di guanciale di dadini

qualche ago di rosmarino

q.b. di olio extravergine di oliva

Ravioli radicchio e ricotta-Così cucino io

 

 

Ravioli ricotta e radicchio-Così cucino io

Impastare le farine con le uova, lavorare a lungo e formare con l’aiuto della macchina della pasta (nonna papera) delle lunghe sfoglie.

Preparare il ripieno: Lavare, tagliare a piccoli pezzi i due cespi di radicchio e cuocerlo a fuoco vivace per pochi minuti in olio e scalogno tritato, salare e pepare. Tritare con la mezzaluna metà del radicchio cotto, metterlo in una ciotola, mescolarlo alla ricotta e insaporire con sale e pepe. Lasciare l’altro radicchio nella padella pronto per condire.

Tagliare le sfoglie in piccoli quadratini di circa 3 cm. di lato (io ho usato un vecchio vassoietto di alluminio (ha circa 40 anni) sul quale si stende la sfoglia, si completa con il ripieno a mucchietti (un piccolo mucchietto in ogni quadratino), si copre con altra sfoglia  e con l’aiuto del mattarello si pressa bene. Si formano, come per incanto, tanti piccoli ravioli. 

Rosolare, per pochi minuti, in un padellino senza condimento, i dadini di guanciale, eliminare il grasso che si forma e tenere da parte al caldo.

Cuocere i ravioli in acqua bollente salata per 10 minuti circa. Scolarli e versarli nella padella con il radicchio, saltare per amalgamare bene, aggiungere un filo d’olio extravergine e i dadini di guanciale. Profumare con il rosmarino e portare subito in tavola con parmigiano grattugiato servito a parte.

Buon appetito!!!!

[avatar user=”eleme” size=”thumbnail” align=”center” link=”attachment”]Semplicità e tradizione in tavola[/avatar]

Precedente Fazzoletti di pasta fritta alla Bonci Successivo Frittura mista alla veneziana

2 commenti su “Ravioli ricotta e radicchio tardivo

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.