Crea sito

Vellutata di barbe di finocchio, ricetta di riciclo

Riciclo di barbe di finocchio. Che stranezza! Del finocchio ho sempre usato solo il bulbo, eliminando gambetti e barbe che, tutt’al più, servivano come decorazione al piatto.  Ieri, seguendo il consiglio di Marisa che gestisce un’azienda biologica nella zona di Treviso, ho usato le barbe e i gambetti più teneri di due finocchi per preparare una vellutata che, servita calda con crostini di pane, ci ha veramente sorpreso!

Vellutta di barbe di finocchio-Così cucino io

Ingredienti: 

Barbe e gambetti di 2 finocchi

3 patate medie

mezza cipolla

sale

pepe

q.b. di olio extravergine di oliva

crostini di pane

parmigiano grattugiato  a piacere

Barbe di finocchio

Lavare e spezzettare le barbe e i gambetti più piccoli e teneri dei finocchi.

Pelare, lavare e tagliare a pezzi le patate.

Mettere barbe, patate e  cipolla in una pentola, coprire di acqua, portare a bollore e cuocere per 30-35 minuti.

Frullare o passare al passaverdura, aggiungere sale e pepe, allungare, se necessario, con poca acqua calda  e far bollire ancora per qualche minuto finchè la vellutata si addensa. 

Servire con crostini di pane caldi, un filo d’olio a crudo, parmigiano grattugiato a parte e…..buon appetito!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.