Torta Regina di Saba, dal Manuale di Nonna Papera

Sfogliando con nostalgia il mio primo ricettario, il caro, vecchio Manuale di Nonna Papera (edizione 1970) al quale sono molto affezionata, ho trovato la Torta Regina di Saba (niente a che fare con quella al cioccolato di Julia Child) che mi ha attratto perchè quasi totalmente priva di grassi e senza lievito. Forse un po’ zuccherina, vista la presenza di marmellata, zucchero e marsala, ma tanto curiosa. Buona però, anche se assomigliava ad  uno strudel senza pasta, una crostata senza crosta, un ripieno senza contenitore…. Una torta  tanto particolare…..Qualcuno la prova e mi dà il suo parere? Aspetto commenti!

Torta regina di saba-Così cucino io

 Ingredienti:

2 mele renette

2 uova

75 gr. di farina 00

75 gr. di zucchero

un limone naturale

5 cucchiai colmi di marmellata (io di fragole fatta in casa)

6 cucchiai di marsala secco

una noce di burro

un cucchiaio di zucchero di canna 

nonna papera1

 

nonna papera2

Mescolare, in una tazza, marmellata e marsala finchè la marmellata si diluisce bene.

Grattugiare la buccia del limone e mescolarla alla farina.

Lavorare le uova con lo zucchero (non serve che montino), aggiungere la farina setacciata con la grattugiata di limone e le mele sbucciate e tagliate a fettine sottili.

Unire, a poco a poco, la marmellata mescolata al marsala.

Versare l’impasto in uno stampo imburrato e infarinato (20-22 cm.) e distribuire sulla superficie qualche fiocchetto di burro e un po’ di zucchero semolato.

Infornare a 180° per 40 minuti circa.

Sfornare, sformare dopo una decina di minuti, far raffreddare e servire……Strana, ma buona!

Torta regina di saba

Precedente Spezzatino di cinghiale patate e carote, con pentola a pressione Successivo Risotto al tartufo, ricetta raffinata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.