Crea sito

Carciofi romaneschi in pinzimonio, ricetta vegana

Foglia dopo foglia……..questi carciofi romaneschi cotti al vapore e serviti “nature” da intingere in un pinzimonio di olio extravergine di oliva non sono solo buoni, ma anche leggeri e salutari e accompagnano un pranzo o una cena tra una portata e l’altra…..

Carciofi romaneschi in pinzimonio-Così cucino io

Ingredienti:

un carciofo romanesco a persona

q.b. di olio extravergine di oliva

sale (io sale dell’ himalaya)

pepe nero macinato

qualche goccia di aceto (rosso o balsamico) o di limone

prezzemolo tritato

facoltativo: uno spicchio d’aglio intero

Pinzimonio-Così cucino io

Preparare un’emulsione con l’olio extravergine di oliva, il sale, il pepe, e l’aceto (o limone); aggiungere, a piacere, uno spicchio d’aglio intero e far riposare circa un’ora.

Togliere le foglie più esterne ai carciofi, raschiare i manici e immergerli in acqua e limone per 10 minuti.

Scolare i carciofi, metterli nel cestello della pentola a pressione e cuocerli a vapore (con due-tre dita d’acqua sul fondo) per 10-12 minuti dal sibilo.

Togliere l’aglio dall’emulsione di olio, aggiungere un pizzico di prezzemolo tritato e servire, per ogni commensale, un carciofo con accanto una ciotolina di condimento dove intingere le foglie di carciofo, durante il pranzo, una foglia dopo l’altra… fino al cuore..

Carciofi romaneschi in pinzimonio-Così cucino io

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.