Frittura di sarde e gamberi, piatto semplice e sfizioso

La frittura di pesce, si sa, è sempre un piatto gradito. Oggi sarde e code di gambero. Ho pulito le sarde prima della cottura, togliendo la lisca, lasciando la codina e richiudendole come fossero intere.  Ai gamberi ho tolto il carapace e il filino nero. Una generosa passata nella farina e un tuffo in padella…………Che bontà!

Frittura sarde gamberi-Così cucino io

 

Ingredienti:(2 persone)

Una dozzina di sarde freschissime

Una dozzina di code di gambero

q.b. di farina 00

q.b.  olio di semi di arachide (circa un litro)

sale fino

succo di limone (secondo i gusti)

Aprire le sarde, togliere delicatamente la lisca lasciando la codina, sciacquarle sotto l’acqua corrente e asciugarle con carta da cucina. Richiuderle come fossero intere e infarinarle pressandole bene ed eliminando la farina in eccesso.

Togliere il carapace e il filino nero che scorre lungo il dorso ai gamberi, sciacquarli, asciugarli ed infarinarli.

Scaldare abbondante olio di semi di arachide, provare la temperatura con uno stecchino di legno (immerso nell’olio deve fare le bollicine) e tuffarvi il pesce friggendolo in 2 volte (prima i gamberi e successivamente le sarde).

Far perdere l’unto in eccesso su carta assorbente, disporre la frittura sul piatto da portata e cospargere di sale fino (solo all’ultimo momento per non perdere la croccantezza) accompagnando, a piacere, con succo di limone.

Frittura di sarde e gamberi-Così cucino io

 

 

 

 

 

 

Precedente Risotto alle verdure, ricetta semplice ed economica Successivo San Martin 2014, dolce della tradizione veneziana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.