Pizzette metodo Bonci, ricetta a lunga lievitazione

Affascinata dalle pizze di Gabriele Bonci durante una trasmissione della prova del cuoco, ho voluto provare il suo metodo apparentemente lungo vista la lievitazione di 18-24 ore, ma che con un po’ di organizzazione diventa piacevole abitudine. Pur mantenendo le mie dosi, ho seguito i suoi consigli, riducendo il lievito, facendo le pieghe all’impasto e facendolo lievitare in frigo per un giorno intero. Ho preparato l’impasto  venerdì sera e cucinato le pizzette sabato. Vale proprio la pena, pizzette morbidose, quasi focaccine, molto gusto  e alta digeribilità……Le ho condite in modo vario:  peperoni gialli e verdi alla griglia, pomodoro mozzarella e prosciutto cotto e con l’acciuga. Eccole:

Pizzette metodo Bonci- Così cucino io

Ingredienti: (8 pizzette da 8-10 cm. di diametro)

350 gr. di farina 00

250 gr. di acqua a temperatura ambiente

2 gr. di lievito di birra liofilizzato

un pizzico di sale

un pizzico di zucchero

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

Pizzette a lievitare

Impastare nella planetaria (o a mano) tutti gli ingredienti avendo cura di mettere il sale solo verso la fine.

Versare il composto in una ciotola unta d’olio e farlo riposare, coperto, un’ora circa.

Appiattire dolcemente l’impasto e fare una serie di pieghe (per 3 volte) a distanza di 20 minuti.

Formare una palla, metterla in una ciotola abbastanza grande (per permettere la lievitazione), coprirla con pellicola e farla riposare in frigo per 18-24 ore.

Riprendere l’impasto, infarinarlo bene, formare formare 8 palline e farle a lievitare, coperte, per mezz’ora circa.

 Pizzette

Appiattire ogni pallina con delicatezza, formare le pizzette e condirle a piacere.

Mozzarella e peperoni verdi e gialli alla griglia Pizzella all'acciuga

Pomodoro mozzarella e prosciutto cotto

Pomodoro mozzarella e acciuga

Infornare a 250° per 7-10 minuti.

 Pizzella al prosciutto cotto

 

 

 

 

Pizzetta ai peperoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.