Guancette di coda di rospo al vino bianco e capperi

Oggi, mercoledì delle Ceneri, è di rigore il pesce! A pranzo Bigoli in salsa come da tradizione veneta, a cena qualcosa di più originale, quasi strano….. Queste guancette di coda di rospo generalmente si cuociono fritte indorate a cotoletta, ma visto che di fritti, con il Carnevale, ne abbiamo fatto il pieno, accontentiamoci  di un piatto più leggero. Leggero sì, ma sfizioso e veramente appetitoso!

Guancette di coda di rospo-Così cucino io

Ingredienti:

6 guancette di coda di rospo

q.b. di olio extravergine di oliva

q.b. di farina 00

mezzo bicchiere di vino bianco secco

un cucchiaio di capperi

un cucchiaio di prezzemolo tritato

sale e pepe

un rametto di timo (o un pizzico di timo secco)

Lavare, asciugare con carta da cucina e infarinare le guancette e rosolarle in poco olio extravergine di oliva leggermente scaldato.

Salare,  insaporire con pepe e timo, bagnare con il vino bianco, farlo evaporare, aggiungere i capperi (dissalati in acqua e scolati accuratamente) e cuocere per 15-18 minuti coperto a metà.

A fine cottura,spolverare con prezzemolo e servire caldo.

 

 

 

Precedente Gamberi alla busara con polenta bianca, ricetta veneta Successivo Torta di mele al cacao, ricetta casereccia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.