Pane pugliese (ricetta lievitata)

Fare il pane è qualcosa di speciale……..lo faccio da sempre e ogni volta è come fosse la prima volta…… Anche ieri ho avuto questa impressione, condividendo  su Facebook,  con altre amiche bloggers di gz, nell’evento “Pane fatto in casa”, la ricetta del pane pugliese proposta da Nunzia del Blog Miele di lavanda, pubblicando, via via le foto dei vari passaggi, dall’inizio fino al risultato finale……E’ stata proprio una simpatica esperienza comunitaria, impegnativa, istruttiva, ma soprattutto tanto, tanto divertente……..

Pane pugliese-Così cucino io

La ricetta (Sorelle Simili) prevede la preparazione di un lievitino, chiamato Biga, ad impasto molle a lunga maturazione (18-24 ore) con solo un grammo di lievito di birra; si proseguirà il giorno successivo con l’impasto, l’ulteriore lievitazione e la cottura della pagnotta.

Per impastare ho usato la planetaria, chiaramente è possibile anche impastare a mano, ma l’impastatrice semplifica le cose………

Ingredienti per evento pane-Così cucino io

Ingredienti Biga: 

100 gr di farina 0
75 gr di acqua
1 gr di lievito di birra
Ingredienti Impasto:
500 gr di farina 00
350 gr di acqua
10 gr di sale
5 gr di lievito 

Farina di semola per la spianatoia

Pane pugliese-Così cucino io

Impastare in una ciotola gli ingredienti della biga, sciogliendo il lievito nell’acqua a temperatura ambiente, aggiungendo, a poco a poco, la farina finchè l’impasto diventa una pastella appiccicosa ((io ho usato solo 65 gr. di farina). Coprire e lasciar lievitare.

BIGA

Biga simili Così cucino io

Mettere nella planetaria metà dell’acqua (tiepidina) e sciogliere il lievito di birra, unire la biga (sarà una pastellina dall’aspetto “bolloso”) e  2-3 cucchiai di farina. Attivare la planetaria e impastare fino a quando il composto sarà ben amalgamato. Aggiungere il sale e la parte di farina rimanente alternandola all’acqua rimasta e continuare la lavorazione fino a quando l’impasto sarà ben incordato.

IMPASTO

Impasto Così cucino io

Versare l’impasto sulla spianatoia spolverata di farina di semola e iniziare a fare le pieghe con l’aiuto di una spatola portando la parte esterna verso il centro, girando in continuazione il panetto per dargli la forma di palla.

Mettere il panetto in una ciotola unta d’olio, coprire con pellicola e far lievitare per 3 ore.

A LIEVITARE 3 ORE

Pagnottella a lievitare Così cucino io

Versare l’impasto sulla spianatoia infarinata con abbondante farina di semola capovolgendo la ciotola, rifare le pieghe come nel passaggio precedente, ricapovolgere il panetto e formare una palla tenendo le mani  in posizione verticale tra di loro, tenendo l’impasto appena sospeso dal piano di lavoro (arrotolamento dei pollici).
Una volta formata la palla, appoggiarla sulla leccarda del forno ricoperta da cartaforno, coprire a campana (io ho usato una “terrina” capovolta) e far lievitare ancora un’ora.

PRONTO PER LA SECONDA LIEVITAZIONE

pagnottella a lievitare2 Così cucino io

SOTTO LA CAMPANAla campana così cucino ioPRONTO PER IL FORNOPronta per il forno...Così cucino io
Portare il forno a 220/230°, infornare  e, dopo 10 minuti, abbassare la temperatura a 200° cuocendo il pane per altri 30/40 minuti.

NEL FORNO

In forno...Così cucino io

A RAFFREDDAREPane pugliese-Così cucino io

E ora come lo mangiamo? Io lo preferisco così:

Pane pugliese e salame-Così cucino io

 

 

 

Precedente Bavarese pavesina (ricetta golosa) Successivo Castraure di Sant'Erasmo in insalata (Carciofi crudi)

2 commenti su “Pane pugliese (ricetta lievitata)

  1. Certamente Grazia, esperienza decisamente da ripetere, si impara, ci si scambia consigli e ci si diverte anche! Buona serata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.