Crea sito

Risotto all’arancia e rosmarino

Mettendo ordine tra i  mille ritagli di giornale  con ricette che attendono pazientemente di essere sperimentate, mi ha colpito questa ricettina molto particolare. L’idea di unire il profumo dell’arancia a quello del rosmarino mi ha incuriosito. Inoltre, non c’è burro (cosa assai strana, specie qui al nord, patria dei risotti) e la mantecatura viene fatta con l’olio. Beh, cosa volete che vi dica: particolare, ma buono…… Da ripetere……….

Ingredienti (per 4 persone)

750 gr. di brodo vegetale

300 gr. di riso carnaroli

100 gr. di olio extravergine di oliva

mezza cipolla

2 arance

un rametto di rosmarino

sale e pepe

50 gr. di parmigiano (io non l’ho messo)

Scaldare in un pentolino  70 gr. di olio e unire il rametto di rosmarino; spegnere il fuoco e lasciar intiepidire.Togliere il rosmarino.

Grattugiare la scorza di un’arancia e spremere il succo di tutte  e due.

Far soffriggere dolcemente la cipolla tritata nell’olio, aggiungere il riso, farlo tostare e cuocere, per circa 18 minuti, aggiungendo, poco alla volta, il brodo bollente e unendo, a metà cottura, la buccia grattugiata dell’arancia. A fine cottura il risotto dovrà presentarsi piuttosto asciutto. Aggiustare di sale e insaporire con un pizzichino di pepe.

Mantecarlo con il succo di arancia, l’olio profumato al rosmarino e, volendo, il parmigiano grattugiato (vi assicuro che non ce n’è bisogno, coprirebbe il profumo  delicato di agrume e rosmarino). Servire decorando con filetti di scorza d’arancia e aghi di rosmarino.

Provare per credere!

 

 

 

10 Risposte a “Risotto all’arancia e rosmarino”

  1. Grazia, peccato per il rosmarino, ma non lo devi mangiare, è solo il profumo, possibile che ti resti sullo stomaco? No dai….prova….Buona domenica!

  2. Stefano, grazie!!!!!Accetto e metterò in atto il tuo consiglio, mi ispira. E via col cognac……Buona giornata!

  3. Grazie Roberto. Ti aggiungo nella pagina dei miei premi e, appena posso, faccio l’articolo! grazie ancora e buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.