Capesante al forno, antipasto raffinato

Capesante al forno. Le capesante si possono preparare in mille modi, ma, secondo me, più semplice è la preparazione e più il gusto ne guadagna.  Il loro sapore di mare viene semplicemente esaltato da una spruzzata di vino bianco (io prosecco) e  profumo di erbe aromatiche a piacere (personalmente trovo il timo, soprattutto fresco, molto indicato!) Per questo sfizioso e raffinato antipasto questa è la mia ricetta preferita:

Capesante al forno - Così cucino io
Capesante al forno – Così cucino io

Ingredienti: (non indico le dosi, calcoliamo 2 capesante a testa)

Capesante

q.b. di olio extravergine di oliva

una spruzzata di prosecco

una noce di burro freschissimo

una presina di sale

un pizzico di pepe nero macinato

qualche fogliolina di timo (preferibilmente fresco, altrimenti secco)

poco pane grattugiato

 

Aprire le conchiglie, servendosi di un coltellino affilato, ed estrarre la parte interna con il suo corallo.

Pulire, i molluschi, eliminando la parte scura,  lavarli accuratamente e farli soffriggere, a fuoco vivo, in poco olio extravergine di oliva.

Sfumare con mezzo bicchiere di prosecco, insaporire con sale e pepe e far restringere il liquido di cottura.

Spegnere il fuoco, aggiungere una noce di burro e mescolare.

Dopo aver lavato accuratamente le conchiglie e averle asciugate, appoggiare in ogni metà di esse, una capasanta; spolverare di pane grattugiato e aggiungere un dadino di burro ed il timo.

Infornare a 190° per 8-9 minuti circa e servire…

Capesante al forno - Così cucino io
Capesante al forno – Così cucino io

 

 Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook  COSI’ CUCINO IO

 

 
Precedente Polpettine di tonno e ricotta Successivo Marmellata di arance

12 thoughts on “Capesante al forno, antipasto raffinato

  1. ciao un consiglio urgentissimo ..si puo preparare la prima fase della ricetta cioè farle soffriggere la sera prima ,tenerle in frigo e al mattimo metterle in forno ???un altra domanda visto she per domani devo preparare un pranzo di pesce le cozze e le vongole dopo averle lavate posso tenerle in frigo e cuocerle il giorno dopo ….vi ringrazio spero possiate rispondermi al più presto …katia

  2. Ciao katia, per le cape sante puoi tranquillamente soffriggetele il giorno prima e infornarle il giorno successivo. I crostacei io non li cucino mai il giorno dopo l’acquisto, piuttosto saltali in padella, conservali in frigo coperti dal loro liquido di cottura fino al giorno dopo. Spero di esserti stata utile, sappimi dire! Elena del blog “così cucino io”

Lascia un commento