Crea sito

Biovette malfatte

Alcuni fornai a Venezia vendono un formato di pane che si chiama malfatto. Le mie biovette sono riuscite così….. non brutte, ma neanche perfette, non avevano la forma delle classiche “biove” per cui ho deciso di chiamarle Malfatte. Una cosa, però, voglio dire: erano buonissime, morbide e profumate!

Ingredienti:

300 gr. di farina 00

280 gr. di acqua minerale frizzante

un cucchiaino di malto d’orzo

un cucchiaino di zucchero

un cucchiaino e mezzo di lievito di birra liofiizzato

2 cucchiaini  di sale

un cucchiaio di olio evo

Ho fatto l’impasto iniziale nella macchina del pane (un’ora e mezza), poi l’ho messo a lievitare in una ciotola unta di olio per circa un’ora, coperto da pellicola.

Ho sgonfiato l’impasto appiattendolo, quindi ho formato due sfere che ho tagliato a metà, verticalmente, ottenendo 4 pani.

Ho appoggiato i quattro pani sulla piastra del forno, coperta da carta forno, con la parte tagliata rivolta verso l’alto, coperte da pellicola e fatte lievitare per circa 4o minuti (devono raddoppiare di volume)

Ho preriscaldato il forno a 220°,  abbassato subito a 190° e fatto cuocere per circa 30 minuti.

 

6 Risposte a “Biovette malfatte”

  1. bellissime!!!! è un tipo di pane che non conosco….vorrei provarlo a fare..ma dove trovo il malto d’orzo 🙁
    e poi…si può impastare anche a mano?
    un bacione grande grande

  2. Ciao Marisa, Il malto si trova in drogheria, ma anche in supermercato, ma se non lo trovi, puoi sostituirlo con la stessa quantità di miele. Certo chelo puoi impastare a mano, io l’ho fatto per anni, hai anche molta soddisfazione in più, ma devo dire che sia l’impastatrice che la macchina per il pane sono un valido aiuto………Ricambio grande bacione e ti auguro una buona domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.