Crea sito

Mantovanine casalinghe

A Venezia le chiamiamo mantovanine, ma ho scoperto che si chiamano biove e sono panini tipici piemontesi  molto diffusi anche in Lombardia. La prima volta che le ho fatte ero stupita: sembravano quelle del fornaio. Le faccio spesso perchè sono veloci da realizzare rispetto ad altri tipi di pane e incontrano il consenso di tutti, ma proprio di tutti!

Ingredienti:

300 gr. di farina manitoba

200 gr. di farina 00

280 gr. di acqua

un cucchiaino  e mezzo di lievito di birra liofilizzato

un cucchiaino di zucchero

1 cucchiai0 di olio extravergine di oliva

1 cucchiaino di malto di orzo

2 cucchiaini di sale

Impastare, con l’impastatrice o a mano tutti gli ingredienti oppure metterli nella macchina del pane rispettando l’ordine: acqua, farina, lievito, zucchero, olio, malto e sale e avviare il programma impasto (dura un’ora e mezza)

Ottenuto un impasto sodo ed elastico,  mettere a lievitare, in una ciotola unta di olio, coperta con pellicola, per circa 2 ore (fino al raddoppio).

Riprendere l’impasto e dividerlo in 2 parti formando 2 sfere.

Tagliare ogni sfera verticalmente in 2 parti e girare le semisfere con la parte tagliata rivolta verso l’alto e appoggiarle sulla placca dl forno rivestita di cartaforno e coprire con pellicola unta d’olio.

Far lievitare ancora per 40-50 minuti, incidere ogni panino per  lungo con una lametta e infornare a 220°. Abbassare immediatamente la temperatura a 190° e cuocere per 30 minuti circa. Sfornare, far raffreddare su una gratella e buon appetito!

Con questa ricetta partecipo, all’ultimo minuto, al contest:

e al contest delle mie amiche Tina e Vicky:

 

9 Risposte a “Mantovanine casalinghe”

  1. Perchè non partecipi con queste fantastiche mantovanine?puoi partecipare con la stessa ricetta a 2 contest.daiiii ti aspetto mi piace troppo ed è adattissima al contest 🙂

  2. Grazie mille!!l’aggiungo subito!!
    Oggi non ho avuto modo di modificare il post ma per domani sarà fatto..mi dispiace 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.