Crea sito

Treccione di grano duro alla ricotta

Partecipo, con questa ricetta, alla raccolta di Giallo Zafferano:

La  ricetta l’ho trovata su un numero della rivista “Sale e pepe” e mi ha incuriosito l’aggiunta di ricotta all’impasto.  Ho provato e il risultato è stato, a dir poco, sorprendente. L’ho fatto più volte perchè è ottimo, bianco, profumato e si mantiene morbido per più giorni.

Sul giornale, la spiegazione per formare il treccione a 4 cordoncini era molto dettagliata, ma, prova e riprova, non sono riuscita a a farlo bene e ho ottenuto questa pseudotreccia alquanto informe:

Ho deciso, allora, di fare il classico treccione a 3 rotoli; quello si lo so fare, eccolo:

Ingredienti:

250 gr. di farina di grano duro

250 gr. di farina 00

150 gr. di ricotta di pecora (io ho usato quella vaccina)

12 gr. di lievito di birra fresco (sostituibile con 220 gr. di lievito madre)

un cucchiaio di miele di acacia

25 gr. di olio extravergine di oliva

sale

2 dl. di acqua tiepida

Ho fatto l’impasto nella MDP mettendo nell’ordine: acqua, lievito sbriciolato, farine, ricotta, miele, olio e sale.

Completato il programma impasto ( un’ora e mezza), ho messo il composto a lievitare in una ciotola unta di olio, al caldo per circa 2 ore.

Ho diviso il composto in 3 cordoncini uguali e formato la treccia:

messa sulla teglia da forno, ho fatto ancora  lievitare, coperta,  per altre 2 ore.

Ho spolverizzato con poca farina e cotto al forno a 200° per 30 minuti circa.

Attenzione: se si usa il lievito madre, i tempi di lievitazione si allungano molto (le 2 ore diventano 4 e anche 6) Merita però!!!!!!

10 Risposte a “Treccione di grano duro alla ricotta”

  1. Ciao Eleme, Mi piacano le tue ricette. Da ora ti seguo con Google Connect Friends! Questa treccia l’hai fatta alla perfezione, bravissima!!! Passa da me se voi a vedere il mio blog! Grazie, con simpatia, Emily!

  2. anch’io ho letto di alcune ricette dove nell’impasto ci va la ricotta e volevo provarle…ora che ho visto la tua treccia sicuramente proverò anch’io.è da un po’ che non preparo niente di lievitato …un po’ x pigrizia un po’ x mancanza di tempo!buona serata

  3. @ Grazia: prova e non te ne pntirai! Buona serata anche a te.
    @ Anna: grazie 1000
    @ Emily: piacere di conoscerti! Passerò senz’altro da te!
    @ Alma: Buona Pasqua anche a te, Laura carissima!

  4. Bellissimo!!chissà che buono brava!! non so se domani riesco a passare..ti faccio tantissimi auguri di una serena Pasqua a te e famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.