Crea sito

Frittelle veneziane

A Venezia le frittelle (fritoe) sono il dolce carnevalesco per eccellenza. Sono piuttosto sostanziose perche l’ impasto è a base di lievito di birra.  Vengono  arricchite con uvetta, canditi e pinoli e si gustano calde perchè la loro fragranza, come il pane, dura una giornata.  Il loro profumo inonda le calli veneziane,  in questo allegro periodo dell’anno  famoso fin dai tempi della “Serenissima”

Frittelle veneziane-Così cucino io
Frittelle veneziane-Così cucino io

 

 

La ricetta è di un noto pasticcere presso il quale ho frequentato un corso di Antica pasticceria veneziana.

Ingredienti:

400 gr. di farina 00

20 gr. di lievito di birra

200 gr. di acqua

50 gr. di zucchero

 30 gr. di burro

1 uovo + 1 tuorlo

buccia di arancio e limone grattugiata

un pizzico di vanillina

1 bicchierino di grappa

1 bicchierino di rum

5 gr. di sale

150 gr. di uvetta sultanina

50 gr. di pinoli

una manciata di cedrini

olio di semi per friggere

Mettere nell’impastatrice l’acqua con il lievito, 200 gr. di farina, lo zucchero, il burro, le uova, il sale e gli aromi. Impastare  fino ad amalgamare bene il tutto, quindi aggiungere la rimanente farina, l’uvetta, i pinoli e i canditi. Continuare ad impastare fino ad ottenere una pasta morbida e non appiccicosa (se troppo dura aggiungere poco latte).

Ungere di olio una ciotola, versarvi l’impasto e mettere a lievitare circa un’ora  in forno portato a 40° e spento.

Sgonfiare l’impasto versandolo su un piano unto di olio e piegandolo.

Rimettere a lievitare fino a che raddoppia di volume (3-4 ore).

Friggere a cucchiaiate in olio bollente e, dopo aver fatto scolare l’unto in eccesso, spolverizzare con zucchero semolato. 

 
 
 

 

 

 

12 Risposte a “Frittelle veneziane”

  1. Sono fantastiche, mi fai venire una voglia matta di frittelle!! Purtroppo vivendo a Milano trovo solo quelle industriali, ma meno male che tra due settimane trono in patria natia e posso finalmente ingozzarmi!

    Devo cominciare a produrle da sola! Grazie per la super- ricetta!

  2. @ Tina: Grazie e Buon San Valentino anche a te
    @ NaLa: Grazie a te e torna a trovarmi, ho in serbo altre ricettine di buone frittelle!

  3. @ Susy: No, le veneziane sono molto corpose. Fatte di pasta lievitata come il pane, ma profumate e gustosissime! Posterò anche quelle vuote, magari farcite di crema, vuoi? Buona serata!

  4. Susy, mi dispiace deluderti ma neanche queste sono quelle vuote da riempire con la crema. Sono buonissime però!
    Prometto che le prossime che farò e posterò saranno quelle. Baci ciao ciao

  5. Ti seguo da un po’ e ti faccio i miei complimenti per il blog e le splendide ricette! La ricetta di quelle vuote da farcire con la crema? Hai avuto modo di postarla? non la trovo… queste sono fantastiche comunque, mi piacerebbe tantissimo provare quelle vuote 🙂

  6. Ciao Olga, grazie per la fiducia. Non ho ancora postato la ricetta delle frittelle alla crema. Le ho fatte qualche volta e devo dire che mi riescono bene, ma a a casa mia preferiscono quelle di impasto più consistente per cui va a finire che faccio sempre quelle veneziane, al semolino o alla ricotta… Comunque, se hai pazienza, penso di postarle prossimamente (prima le devo fare, non ho neanche una foto!). Grazie ancora e…. lasciami qualche commento, ci tengo ai giudizi di chi mi segue….Buona serata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.