Vellutata di porri e patate

Inverno, tempo di zuppe e verdure dal profumo intenso. Uno dei miei piatti preferiti (specialmente nelle fredde sere invernali) è la vellutata di porri e patate. Una crema di verdure dal gusto delicato ma deciso al tempo stesso, da assaporare calda, cucchiaio dopo cucchiaio, accompagnata magari da crostini di pane.
La vellutata di porri e patate è semplicissima da preparare, un piatto cremoso molto raffinato a base però di ingredienti semplici e genuini.
Ormai la preparo spesso, mia figlia ne mangia in quantità industriali e per essere una bimba di 3 anni alquanto esigente… posso ritenermi soddisfatta!

A pensarci bene può essere anche un ottimo finger food o appetizer, servito in monoporzioni come nella presentazione in fondo. Che ne dite?

vellutata di porri

VELLUTATA DI PORRI E PATATE

INGREDIENTI
2 porri di media grandezza
2 patate medie
500 ml di brodo vegetale
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO
Pulite i porri andando ad eliminare la parte verde e quella più vicina alla radice, sfogliateli poi dello strato più esterno.
Tagliateli a rondelle e fateli imbiondire per un paio di minuti con l’olio, in una pentola alta dal fondo spesso.
Nel frattempo sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a dadini.
Aggiungetele ai porri e rimestate con un cucchiaio di legno in modo che si amalgamino.
Versate ora 350 ml di brodo vegetale, salate, coprite e lasciate cuocere per circa 30/40 minuti.
Di tanto in tanto, aggiungete un bicchiere di brodo se notate che la preparazione è troppo asciutta.

Se non avete la possibilità di preparare il classico brodo vegetale, potete ovviare con 1 dado vegetale sciolto in 500 ml di acqua calda.

Una volta che le verdure saranno cotte e morbide, riducetele a crema con l’aiuto di un frullatore ad immersione.
Aggiungete altro brodo caldo se la crema risulta troppo densa.

Servite la vellutata di porri e patate ben calda, condita con un filo di olio extra vergine d’oliva.

Per quanto mi riguarda, ho abbinato la vellutata di porri e patate con dei crostini che ho preparato all’ultimo momento.
Potete prepararli anche voi con un paio di fette di pancarré che dovrete tagliare a cubetti e far rosolare per 5 minuti nel burro, in una padella antiaderente.

vellutata di porri

Precedente Torcinelli abruzzesi - fritti di patate Successivo Stinco di maiale al forno con patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.