Torcinelli abruzzesi – fritti di patate

I torcinelli sono dolcetti soffici e morbidi tipici del periodo natalizio, di antichissima tradizione in Abruzzo (soprattutto nella provincia di Pescara).
Come per tutte le ricette tradizionali, le varianti sono molteplici: c’è chi aggiunge uvetta passa, chi semi di anice stellato, chi li prepara con il burro. L’ingrediente base però è sempre lo stesso: patate lesse.
Quella che vi propongo oggi è la ricetta dei torcinelli che la mia nonna preparava sempre durante le feste di Natale.
Ammetto che c’è sempre un pizzico di nostalgia nel proporre le vecchie tradizioni che rischiano di scomparire con il passare del tempo… ne sono però talmente orgogliosa che per quanto mi riguarda, non potrò mai dimenticarle!

torcinelli

TORCINELLI ABRUZZESI

INGREDIENTI
430 gr di patate gialle
1 uovo
scorza grattugiata di 1 limone
70 gr di latte
25 gr di lievito di birra fresco (1 cubetto)
330 gr di farina 00
1 pizzico di sale
1 bicchiere di vino bianco
olio di arachidi per la frittura
zucchero q.b.

PROCEDIMENTO
Lessare le patate con tutta la buccia in abbondante acqua bollente (non salata).
Scolarle e lasciarle intiepidire su un canovaccio pulito.
Sbucciarle e ridurle a purea con uno schiacciapatate.

Sciogliere il lievito di birra nel latte che avrete precedentemente fatto intiepidire.

Aggiungere la farina, l’uovo sbattuto, il sale, il latte con il lievito, la scorza di limone e impastare.
Man mano aggiungere anche il vino bianco quanto basta per ottenere un impasto morbido ma sodo.

Versare l’impasto in una ciotola infarinata, coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare per un paio di ore in luogo tiepido.

Trascorso il tempo di lievitazione, fate scaldare l’olio in una padella bassa e larga.
Prelevate quindi un poco di impasto e lavoratelo con le mani unte dando la classica forma allungata.
Se trovate difficoltà potete aiutarvi con una sacca da pasticciere con beccuccio largo.
Immergete i torcinelli nell’olio bollente, avendo cura di girarli in modo che la superficie risulti completamente dorata.

Scolarli e rotolarli immediatamente nello zucchero semolato.
Servite i torcinelli tiepidi o freddi, si mantengono morbidi per giorni 🙂

torcinelli

Precedente Casetta di panpepato - magico Natale Successivo Vellutata di porri e patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.