Stracciatella in brodo – ricetta abruzzese

La stracciatella in brodo è uno dei classici immancabili sulle tavole abruzzesi durante le grandi festività come il Natale o la Pasqua, ma anche nei menu di eventi importanti come Cresime, Comunioni o matrimoni.
La stracciatella in brodo, arricchita con le pallottine di carne macinata, è un piatto antichissimo appartenente alla tradizione contadina.
Il ricordo di mia nonna che si alzava presto al mattino per preparare il brodo, il profumo della verdura cotta misto a quello della carne in padella sono ancora vividi nella mia mente.

Condivido con voi la ricetta di questo piatto completo, unico nel suo genere, che per quanto mi riguarda rientra tra i più gustosi io abbia mai assaggiato in vita mia.

stracciatella in brodo

STRACCIATELLA IN BRODO – RICETTA ABRUZZESE

INGREDIENTI x 4 persone
1 litro di brodo di carne (QUI la ricetta di GialloZafferano)
6 uova
1 kg di indivia
500 gr di cicoria
50 gr di parmigiano grattugiato
sale q.b.

Per le polpettine:
160 gr di macinato magro
1 uovo
pangrattato q.b.
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
sale q.b.

stracciatella in brodo

PROCEDIMENTO
Preparare anticipatamente il brodo di carne.

Pulire le verdure e lessarle in abbondante acqua bollente non salata.
Il consiglio è quello di immergere le verdure quando l’acqua sta già bollendo, così che non perdano le proprietà nutritive.
Una volta cotte, scolarle e strizzarle accuratamente così da eliminare tutta l’acqua assorbita, quindi sminuzzarle.
Sbattere le uova con una forchetta, aggiungere le verdure tritate insieme al parmigiano grattugiato e ad un pizzico di sale, amalgamare il tutto.

Preparare l’impasto per le polpettine amalgamando la carne macinata con il sale, l’uovo, l’olio evo e il pangrattato. Impastare bene con le mani, poi formare delle polpettine (più o meno piccole). Infarinare le polpettine e friggerle, quindi scolarle su carta assorbente.

Quando il brodo inizierà a bollire, tuffarvi dentro le polpettine e lasciarle insaporire 5 minuti.
Una volta ripreso il bollore, aggiungere le verdure e non mescolare né toccare finché l’uovo non si sarà rappreso.
A questo punto, con un cucchiaio di legno “stracciare” le verdure, ovvero mescolarle energicamente in modo da romperle.

Lasciar quindi cuocere a fuoco dolce per almeno un’ora/un’ora e mezza.
Servire la stracciatella in brodo con un’abbondante spolverata di parmigiano grattugiato.

stracciatella in brodo

Precedente Plumcake con sorpresa al cioccolato Successivo Frittata di zucchine e patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.