Rollè di tacchino alla birra e speck

Il rollè di tacchino alla birra e speck è una di quelle ricette che esalta appieno il sapore di questa carne bianca, leggera e gustosa. La cottura nella birra regala alla carne di tacchino un gusto particolarmente unico, unito a quello deciso dello speck e alla delicatezza delle verdure.
E’ un piatto che può essere preparato e servito a fette nelle occasioni più particolari come, ad esempio, festività importanti o pranzi e cene di tutto rispetto 🙂
Sicuramente vi farà fare un figurone con i vostri commensali.

Per questa ricetta avrete bisogno di un tegame che contenga a misura il rotolo di carne e che sia fornito di coperchio. Sarebbe preferibile di materiale antiaderente oppure di acciaio, con il fondo spesso.

Rollè di tacchino alla birra e speck

ROLLÈ DI TACCHINO ALLA BIRRA E SPECK

INGREDIENTI
1 kg di fesa di tacchino in una sola fetta
100 gr di speck a fette
250 gr di carote
180 gr di fagiolini
50 gr di burro
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
100 ml di birra (1 bicchiere)
1 cucchiaio di zucchero
3 cucchiai di sale grosso
1 pizzico di sale fino

PROCEDIMENTO
Cuocere le verdure. Portate a bollore 3 litri di acqua in una pentola, salatela con il sale grosso. Sbucciate le carote, spuntate i fagiolini e sciacquateli sotto acqua corrente.
Cuocete le carote in acqua bollente per circa 15 minuti, poi unite i fagiolini e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Scolate le verdure e mettetele 5 minuti in una bacinella di acqua fredda: per ottenere delle verdure più croccanti e di colore più brillante, unite all’acqua qualche cubetto di ghiaccio.
Scolate nuovamente le verdure e disponetele su un telo da cucina, in modo che perdano la loro umidità.
Tagliate quindi le carote per il lungo, riducendole a bastoncini di 1/2 cm.

Preparare il rotolo. Appoggiate la fesa su un pezzo di carta di alluminio e salatela dalla parte rivolta verso l’alto. Distribuitevi sopra 20 gr di burro a fiocchetti e coprite con le fette di speck.
Ponete al centro della fetta di carne i fagiolini e i bastoncini di carota, sistemandoli per il lungo e alternandoli fra loro: le verdure devono essere distribuite lungo tutta la lunghezza della fetta.
Arrotolate la fesa di tacchino aiutandovi con il pezzo di carta sottostante e premete con le dita i bordi in modo che aderiscano, quindi sfilate l’alluminio.
Legate il rotolo con uno spago da cucina e ungetelo con un cucchiaio di olio, insaporite nuovamente con un pizzico di sale.

La cottura. Scaldate nel tegame l’olio e il burro rimasti, rosolatevi 10 minuti il rotolo a fuoco medio. Voltatelo spesso aiutandovi con due cucchiai in modo che si colorisca da tutte le parti.
Spolverizzatelo con lo zucchero e cuocetelo a fiamma viva per un paio di minuti: in questo modo lo zucchero caramellizza leggermente e la carne diventa più gustosa.
Irrorate con la birra, abbassate al minimo la fiamma e cuocete per circa 3 quarti d’ora a tegame coperto.
A fine cottura, il fondo della preparazione deve essersi addensato: se è ancora troppo liquido, proseguite la cottura per ulteriori 5/10 minuti a fiamma viva e tegame scoperto.

Togliete quindi la carne dal tegame e avvolgetela in un pezzo di carta di alluminio, lasciandola riposare una decina di minuti. In questo modo la carne risulterà più morbida e sarà più semplice tagliarla.
Tagliate ora il rollè di tacchino alla birra e speck a fette non troppo sottili, sistemandole su un piatto da portata.
Bagnate con il fondo di cottura e servite ben caldo.

Rollè di tacchino alla birra e speck

Precedente Centrotavola di pane per le feste simil pan brioche Successivo Casetta di panpepato - magico Natale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.