Cheesecake con mele caramellate – senza cottura

Ho trovato la ricetta di questo cheesecake con mele caramellate sulla rivista “Cucina no Problem” di ottobre.
Mi ha colpita moltissimo la fotografia, perché mi ha dato subito la sensazione di un dolce buono, semplice, genuino ma al tempo stesso raffinato.
Il procedimento mi è sembrato fattibile… pur non avevo tutti gli ingredienti a casa mi sono messa ugualmente all’opera utilizzando quello che ho trovato in frigo… e l’ho preparato in mezza giornata.
Volete la verità? E’ meglio di quello che pensavo. Molto meglio. Decisamente meglio!
Un cheesecake delicatissimo con cui ho fatto un figurone a tavola, ne sono rimasti tutti entusiasti.

Vi consiglio caldamente di prepararlo anche in anticipo, lo lasciate in frigo fino al momento di servire e credetemi: sarà un successo!

Le dosi sono per uno stampo di 20 cm di diametro (6 persone)

cheesecake con mele

CHEESECAKE CON MELE CARAMELLATE

INGREDIENTI
125 gr di biscotti secchi
60 gr di burro
100 gr di zucchero
250 gr di mascarpone
250 gr di ricotta vaccina
12 gr di gelatina in fogli
200 gr di yogurt greco
2 cucchiai di panna fresca
2 mele
1 cucchiaio di succo di limone
cannella q.b. (facoltativa)

PROCEDIMENTO
Mettere a bagno la gelatina in acqua fredda.
Sbriciolare grossolanamente i biscotti in una ciotola, unire il burro fuso tiepido, 30 gr di zucchero e mescolare bene con un cucchiaio di legno.
Versare tutto il composto ottenuto nello stampo a cerniera foderato con un foglio di carta forno, bagnato e strizzato.
Scaldare la panna, aggiungere la gelatina sgocciolata e leggermente strizzata e continuare a mescolare finché si sarà sciolta completamente.

Trasferire il mascarpone in una ciotola, aggiungere la ricotta e lo yogurt insieme a 20 gr di zucchero e amalgamare bene con una frusta.
Incorporare la panna con la gelatina, un pizzico di cannella e mescolare accuratamente.
Versare il composto di formaggi ottenuto sulla base di biscotti e livellare con una spatola.

Trasferire in freezer per circa un’ora (in frigo per circa 3 ore) o fino a quando la gelatina sarà solidificata e il composto di formaggio risulterà ben compatto.

Sbucciare le mele e tagliarle a fettine dello stesso spessore.
In una padella antiaderente, scaldare lo zucchero con un cucchiaio di limone e due cucchiai di acqua, mescolando fino ad ottenere un caramello dorato.
Unire le mele e farle insaporire per 2/3 minuti, poi lasciarle raffreddare.

Estrarre la torta dal freezer, disporre la frutta sulla superficie e conservare il cheesecake con mele caramellate in frigo fino al momento di servire.

cheesecake con mele

Precedente Pane veloce fatto in casa Successivo Pasta alla gricia - ricetta amatriciana bianca

2 commenti su “Cheesecake con mele caramellate – senza cottura

  1. SEI NA FALSONA il said:

    SPUTTANI MISYA E POI LA SEGUI, MA NON TI VERGOGNI???MI FAI PENA, SEI UN’INCAPACE CHE TI SEI SERVITA DI LEI PER FAR CONOSCERE UN PO STO BLOGGUCCIO DA 4 SOLDI……………………..RITIRATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Pane Amore e Fantasia! il said:

      Dato che inviarti una mail è impossibile, visto che l’indirizzo fornito non è valido (poi sarei io la falsa…), ti rispondo direttamente nel mio blog.

      “Cara Anita… o come ti chiami.
      Non è mio solito rispondere ad insulti e offese perché ritengo di essere una persona abbastanza comprensiva, che accetta anche e soprattutto le critiche se sono costruttive.

      In questo caso però mi vedo costretta a puntualizzare su un paio di cosine:
      1) FALSONA: non vedo il motivo per cui debba essere giudicata in questo modo, non mi sembra di essere stata falsa in nessuno dei miei atteggiamenti.
      2) SPUTTANO MISYA: quando l’avrei fatto? Non mi sembra di aver offeso Flavia Imperatore in alcun modo. Se per te esporre il proprio pensiero in merito alle vicissitudini di cui tu sai è “sputtanare”… allora si, l’ho fatto. Ma con garbo.
      3) LA SEGUO: assolutamente no. Non ho alcun interesse a “seguire” un profilo dato che le sue ricette vengono (venivano) postate nel suo gruppo.
      4) TI FACCIO PENA: poca cosa rispetto a quanto ne fanno a me le persone che idolatrano personaggi più o meno famosi, chiunque esso sia.
      5) SONO UNA INCAPACE CHE SI E’ SERVITA DI LEI PER FAR CONOSCERE IL MIO BLOGGUCCIO DA 4 SOLDI: chi ti dice che io sia una incapace? chi ti dice che io abbia avuto bisogno di Flavia Imperatore per mandare avanti la mia passione di foodblogger? Il mio sarà anche un blogguccio da 4 soldi come dici tu, ma la passione non ha prezzo e la passione non significa aspirare necessariamente alle alte vette della notorietà. Mi basta quel che ho.
      6) RITIRATI: da cosa esattamente? Pensi che ci si possa “ritirare” da una passione come lo si fa da una partita di pallone?

      Infine, un consiglio.
      Prima di sputare sentenze per fare la paladina e difendere qualcuno che di te neanche conosce l’esistenza… cerca di comprendere quello che sto per scriverti.
      La mia passione è la cucina intesa come libero scambio di ricette, consigli e opinioni. LIBERO. Che si tratti di Flavia Imperatore, Sonia Peronaci, Luca Montersino o chiunque altro non mi importa e sai perché? Perché si può imparare un poco da ognuno di loro.
      Tutti sono importanti ma nessuno è indispensabile. Me e te comprese.

      Sono stata chiara?
      Un saluto”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.