Paris Brest con crema mousseline e fragole

Mi hanno sempre attirata i Paris Brest, sarà per la loro forma sferica o perché mi danno l’idea di soffice completezza..ma sono fantastici a vedersi e dopo averli provati…sono spettacolari a mangiarsi!
Il Paris Brest è un dolce francese, creato dal pasticciere Durand nel 1891 per commemorare la gara ciclistica Parigi-Brest-Parigi.
Il dolce infatti, in pasta choux, ha la forma di una ruota di bicicletta e la ricetta originale prevede che sia coperto con lamelle di mandorle e farcito con della crema di cioccolato.

Per la pasta choux ho seguito la ricetta infallibile del maestro Montersino, mentre per la farcitura in questo caso ho utilizzato la crema mousseline alla vaniglia di Ladurée (ne avevo preparato una quantità industriale per farcire una torta di compleanno ihihih :p e in qualche modo dovevo pur utilizzarla!). Il tutto guarnito con fragole fresche 🙂
Mi sono ispirata alla bravissima Valentina del blog “La Ricetta che Vale” che consiglio a tutti di seguire perché davvero meraviglioso!

paris brest

PARIS BREST CON CREMA MOUSSELINE E FRAGOLE

INGREDIENTI PASTA CHOUX
185 gr di acqua
165 gr di burro
175 gr di farina 00
25 gr di latte intero fresco
270 gr di uova intere
un pizzico di sale

Per la crema mousseline alla vaniglia trovate la ricetta qui

DECORAZIONE
granella di zucchero q.b.
fragole fresche q.b.
zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO
Iniziamo con il preparare la pasta bignè versando l’acqua in una pentola abbastanza capiente, dal fondo spesso, insieme a burro, latte e sale e facciamo bollire.
Non appena raggiunto il bollore, togliamo dal fuoco e versiamo la farina tutta d’un colpo mescolando velocemente con una frusta.
Non si formeranno grumi grazie ai grassi contenuti nel burro!
Una volta ottenuto un composto abbastanza uniforme (ci vorranno pochissimi attimi) rimettiamo sul fuoco e rimestiamo grossolanamente con un cucchiaio di legno finché inizierà a formarsi una patina sul fondo e ai lati della pentola.
Questo significa che l’impasto si sarà “seccato” ovvero avrà perso i liquidi che durante la cottura in forno non lo lascerebbero gonfiare a dovere.

Trasferiamo il composto in una planetaria con gancio a foglia e azioniamo per un paio di minuti così che si intiepidisca un pochino.
In un recipiente a parte rompiamo le uova e sbattiamole leggermente come a creare una omelette, poi aggiungiamole all’impasto poco per volta (le uova si devono assorbire bene e lentamente).
Avrete così ottenuto un composto morbido simile ad una crema.

Trasferiamo l’impasto in una sac à poche con bocchetta liscia (in alternativa, potete anche omettere la bocchetta) e su una teglia imburrata (o coperta di carta forno) andiamo a formare i Paris Brest: creiamo un primo cerchio esterno poi un altro all’interno, infine un terzo cerchio sovrapposti agli altri due.

Cospargete la superficie con granella di zucchero e infornate per circa 20 minuti in forno già caldo a 180°C.
Importante non aprire il forno mentre i Paris Brest stanno cuocendo: l’aria fredda interromperebbe la cottura e la pasta choux si sgonfierebbe irrimediabilmente!

Una volta che risulteranno gonfi e dorati, tirate fuori i Paris Brest dal forno e lasciateli raffreddare completamente.
Nel frattempo preparate la mousseline alla vaniglia.

Tagliate i Paris Brest per il senso della lunghezza e farciteli con la crema (utilizzate una tasca da pasticciere con bocchetta a stella per un effetto più scenografico) e con le fragole tagliate a pezzetti.
Coprite la base farcita con l’altra metà del Paris Brest e spolverate con abbondante zucchero a velo.

Una golosità unica, credetemi. Da non perdere!

paris brest

***Seguitemi anche sulla mia pagina Facebook!***

Precedente Insalata di polpo in agrodolce - ricetta sfiziosa Successivo Spaghetti alle vongole - ricetta di mare

4 commenti su “Paris Brest con crema mousseline e fragole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.