Pane fatto in casa

La ricetta del pane fatto in casa… finalmente in mio possesso! L’ho cercata per tantissimo tempo, ne ho provate tante ma per un motivo o per un altro non mi hanno mai soddisfatta appieno… poi sono arrivata a questa e con le lacrime agli occhi ho sfornato un pane da favola!
Non posso che condividerla con voi…

INGREDIENTI:
9 gr lievito di birra
120 ml acqua tiepida
200 ml acqua a temperatura ambiente
500 gr farina di tipo “0”
2 cucchiaini di sale
un pizzico di zucchero

PROCEDIMENTO:
Sciogliere il lievito in 120 ml di acqua tiepida con una puntina di zucchero e lasciar riposare per circa 5-10 minuti.
Aggiungere 160 ml di acqua a temperatura ambiente e, poco alla volta, la farina. Impastare a lungo (almeno una ventina di minuti), fino a quando l’impasto non avrà preso consistenza.

Sciogliere quindi il sale nei residui 40 ml, aggiungere all’impasto e continuare a impastare per un’altra decina di minuti.
A questo punto, mettere a lievitare l’impasto in una ciotola infarinata e coperta da un panno di lino, lasciar riposare finché non avrà raddoppiato di volume (ci vorranno circa un paio di ore).
Rovesciare l’impasto sul piano di lavoro ben cosparso di farina e far riposare ancora per una decina di minuti.
Preparare intanto il telo di cotone su cui andremo a posizionare la pagnotta, spolverizzandolo con abbondante farina.
Con le mani ben infarinate, formare la pagnotta in questo modo: mettere le mani intorno alla pasta e, esercitando una leggera pressione, avvicinare le mani l’una verso l’altra in modo da tirare un po’ la pasta verso il centro. Ripetere questo movimento fino a quando la pagnotta non abbia assunto una forma tondeggiante.
A questo punto, con delicatezza, far rotolare la palla di pasta sul telo infarinato e coprirla con un altro tovagliolo (o strofinaccio di cotone), lasciandola riposare ancora per circa 45 minuti/un’ora.
Accendere il forno portandolo al massimo della temperatura.
Intagliare la pagnotta per il lungo, i tagli devono essere ben marcati (almeno un centimetro di profondità) in modo che l’aria possa penetrare con facilità.
Trasferire la pagnotta in forno sulla teglia posizionata a mezza altezza e spruzzare le pareti del forno con un bicchiere di acqua fredda, ripetendo quest’operazione per altre due tre volte durante i primi dieci minuti di cottura.
In alternativa, come ho fatto io, potete posizionare sul fondo del forno una ciotola (di coccio o comunque resistente alle alte temperature) con dell’acqua fredda.
La pagnotta sarà cotta nel giro di una mezz’oretta circa: nel caso la crosta tenda a scurirsi troppo, potrete coprirla con dell’alluminio.
Una volta cotta, lasciar raffreddare la pagnotta su una gratella… e gustatevi il profumino!

Precedente Ciambellone yogurt e gocce di cioccolato Successivo Crema al Philadelphia con cacao

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.