Paccheri ripieni di ricotta e patate

I paccheri ripieni di ricotta e patate mi sono piaciuti dal primo momento in cui ho visto la foto del piatto sullo speciale feste della rivista “Subito Pronto”.
Da buona Italiana adoro la pasta, in tutte le salse, ma quando sento parlare di pasta ripiena vado in visibilio.
Specialmente se di mezzo ci sono la ricotta e le patate…come si fa a resistere?
I paccheri ripieni rappresentano un primo piatto della tradizione italiana. Il bello di questa pietanza è che si può preparare la teglia anche in anticipo per poi passarla in forno all’ultimo momento.
Ditemi voi se non possono essere una valida alternativa ai classici dei pranzi di Natale o Capodanno, specialmente per chi magari ha meno tempo del solito per stare ai fornelli 🙂

Le dosi indicate sono per 6 persone.

paccheri ripieni

PACCHERI RIPIENI DI RICOTTA E PATATE

INGREDIENTI
200 gr di besciamella (qui la mia versione light)
80 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
500 gr di paccheri
600 gr di ricotta vaccina
4 patate medie
2 uova
2 tuorli
200 gr di pomodorini datterini
40 gr di burro
1 bicchiere di vino bianco
1 spicchio di aglio
6/7 rametti di prezzemolo
noce moscata e sale q.b.

PROCEDIMENTO
Bollite abbondante acqua in una capace pentola, salatela con il sale grosso.
Lessatevi i paccheri molto al dente: potete regolarvi scolando la pasta 3 minuti prima rispetto ai tempi indicati sulla confezione. I paccheri devono essere ancora un po’ rigidi e le aperture non devono essersi chiuse.

Scolate quindi i paccheri pochi alla volta, con il mestolo forato, lasciando nella pentola l’acqua di cottura.
Allineateli in piedi su un telo da cucina pulito e lasciateli completamente raffreddare a temperatura ambiente.
Riscaldate il forno a 180°C.

Lavate e pelate le patate, riducendole a tocchetti, quindi lessatele in acqua bollente (la stessa in cui avete cotto i paccheri). Scolatele e schiacciatele con un passapatate. Lasciatele raffreddare.

Intanto, lavate ed asciugate i rametti di prezzemolo e tritatene le foglie nel tritatutto elettrico (in alternativa potete utilizzare il prezzemolo sminuzzato congelato).
Lavate i pomodorini, asciugateli e tagliateli in sottili rondelle cercando di separare i semi.
Fate sciogliere il burro in una padella antiaderente e rosolatevi per qualche istante lo spicchio d’aglio sbucciato ma intero.
Insaporitevi poi buona parte del trito di prezzemolo per un minuto, quindi aggiungete i pomodorini e lasciate cuocere a fuoco vivo per un altro minuto.

Togliete l’aglio, salate i pomodorini e sfumate con il vino bianco, quindi abbassate la fiamma e cuocete 5 minuti, mescolando spesso.

Nel frattempo, sgusciate le uova in una capiente ciotola e unitevi i tuorli.
Mescolate, aggiungendo la ricotta, le patate lesse ormai fredde, quasi tutto il Parmigiano, poco sale, una spolverata di noce moscata e il prezzemolo tritato rimasto.

Imburrate la pirofila e stendete sul fondo la besciamella, mescolata con altro formaggio.
Sistemate la pasta in piedi nella teglia e farcitela con il composto di ricotta e patate, usando un cucchiaio o una tasca da pasticciere a bocchetta liscia.
Cospargete i paccheri ripieni con i pomodorini e il fondo di cottura, quindi coprite con un foglio d’alluminio e cuocete in forno per una ventina di minuti.
Togliete l’alluminio, alzate la temperatura a 220°C e gratinate 10 minuti.

Servite i paccheri ripieni di ricotta e patate con altro prezzemolo.

paccheri ripieni

Precedente Torta di panpepato con glassa al caffè Successivo Parrozzo - ricetta tipica abruzzese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.