Latte fresco e sieroproteine

latte frescoLatte fresco e sieroproteine

Le sieroproteine sono un indicatore fondamentale per capire la buona qualità della materia prima e la severità del trattamento termico subito. Più i trattamenti termici sono “spinti” (come nel latte pastorizzato a temperatura elevata o in quello a lunga conservazione), minore è la quantità di sieroproteine presenti nel prodotto finale. In questi tipi di latte, che durano di più, non è infatti stato stabilito un limite minimo obbligatorio, cosa invece presente nel latte fresco classico e in quello Alta Qualità.

  • Latte fresco pastorizzato classico
    Ha una percentuale di sieroproteine minimo del 14% sul totale delle proteine.
  • Latte fresco Alta Qualità
    Ha una percentuale di sieroproteine minimo del 15,5% sul totale delle proteine.

torna alla pagina principale

Precedente Latte fresco pastorizzato: scegli in più economico Successivo Non solo latte fresco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.