Latte fresco alta qualità: filiera controllata

latte frescoIl latte fresco pastorizzato Alta Qualità subisce un trattamento termico più delicato (massimo 76°C) rispetto a quello classico. Al contrario del comune latte fresco, inoltre, il latte di partenza deve avere dei requisiti di composizione (materia grassa non inferiore al 36g/l e materia proteica non inferiore a 32 g/l) e igienico sanitari precisi, imposti dalla legge. Per ottenere il rispetto di questi standard è necessario tenere sotto controllo tutto il processo di produzione, dalla stalla ai negozi. Ecco il percorso per raggiungere e mantenere una certificazione di rintracciabilità e di filiera controllata.

  • Allevamento
    Il primo anello della catena è la stalla, dove alle mucche vanno garantiti buona alimentazione e benessere. L’ideale è avere un rapporto diretto con gli allevatori e un controllo sulle forniture, dai mangimi, ai farmaci, ai prodotti di pulizia e utilizzare procedure e istruzioni operative che gli allevatori devono rispettare.
  • Raccolta e trasporto del latte crudo
    Il trasporto dalla stalla all’azienda deve essere più rapido possibile, garantendo l’igiene delle autocisterne e il mantenimento della catena del freddo. Necessario, dunque, un piano di monitoraggio sui contaminanti al ricevimento di ogni autocisterna.
  • Trattamento di pastorizzazione
    Arrivato in azienda il latte crudo è sottoposto a un trattamento termico, tra i 72° e i 76° C, che serve a inattivare i germi patogeni e a ridurre la flora microbica totale, minimizzando le perdite nutrizionali dovute al calore. Più pulito è il latte di partenza, più rapido e blando sarà il trattamento termico, consentendo una minor denaturazione delle sieroproteine. Necessario un controllo del processo in tutte le fasi.
  • Confezionamento e distribuzione
    Dopo la pastorizzazione, il latte viene confezionato e immediatamente avviato alla distribuzione. Importante, come nelle fasi precedenti, mantenere il controllo sulla catena del freddo nei depositi e negli automezzi di distribuzione.

 

torna alla pagina principale

Precedente Latte fresco, più gusto e nutrienti Successivo Latte fresco pastorizzato: scegli in più economico

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.