Il soffritto: prepararlo in anticipo

Spesso la parte che richiede più tempo nella preparazione di un risotto è la base, cioè il soffritto, quasi sempre di cipolla, nel quale devono insaporirsi gli ingredienti che caratterizzano il tipo di risotto.

Quando questi ingredienti sono verdure che richiedono cotture prolungate, il tempo si allunga ulteriormente.

E’ possibile preparare la base del risotto anche con un giorno di anticipo e tenerla in frigo fino al momento di completarla con il riso e il brodo bollente.

Le seguenti verdure si prestano ad essere preparate prima e conservate come basi per il risotto:
CARDI -le costole vanno pulite eliminando i filamenti, tagliate a tocchetti di 3 cm, lessate 60 minuti in acqua bollente salata, scolate e insaporite 5 minuti nel soffritto.
CARCIOFI – puliteli e tagliateli a fettine verticali di 2 cm di spessore, cuoceteli 15 minuti nel soffritto.
RADICCHIO ROSSO – le foglie vanno lavate e bollite per 3 minuti in acqua salata, scolate, tritate e insaporite 10 minuti nel soffritto.
VERZA – lavate le foglie, bollitele, 3 minuti in acqua salata, scolatele, tagliatele a listarelle, cuocetele 40 minuti nel soffritto unendo brodo o acqua calda.

Precedente Crema al Philadelphia con cacao Successivo Cake Design che passione!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.