Biscotti caserecci – ricetta semplice

Quante volte ci siamo accorte che nella nostra dispensa mancavano i biscotti…e ci siamo accontentate di bere il latte o il the senza pucciare nulla? Questi biscotti caserecci sono semplicissimi da preparare, restano morbidi anche il giorno seguente e soprattutto faranno la gioia dei vostri bimbi! Perché potrete prepararli insieme a loro, utilizzando una siringa per dolci o semplicemente a mano, e realizzarli delle più svariate forme!
Insomma, date libero sfogo alla fantasia e poi… gustate i biscotti caserecci in tutta la loro semplice bontà!

biscotti caserecci

BISCOTTI CASERECCI

INGREDIENTI
500 gr di farina 00
150 gr di burro
150 gr di zucchero semolato
4 uova medie
1 bustina di cremor tartaro (o lievito per dolci)
scorza grattugiata di 1 limone (o arancia)
zucchero di canna q.b.

PROCEDIMENTO
Sciogliete il burro a bagnomaria e lasciatelo raffreddare.
Con le fruste elettriche, sbattete le uova intere insieme allo zucchero in una ciotola abbastanza capiente, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungete il burro fuso ormai freddo e amalgamate al composto con un cucchiaio di legno.
Incorporate la scorza del limone, la farina setacciata con il lievito e mescolate accuratamente in modo che il composto risulti omogeneo, liscio e senza grumi.

Procedete ora a formare i biscotti direttamente in teglia, coperta con della carta forno.
Con l’aiuto di una sparabiscotti o di una siringa, avrete la possibilità di dare le più svariate forme.
Io ad esempio ho utilizzato una bocchetta a stella e ottenuto dei cilindri che poi ho intrecciato tra loro tipo Krumiri. Oppure sempre con la bocchetta a stella, ho creato delle piccole roselline.
Semplicemente con le mani, ho realizzato dei dischi che poi ho bucato al centro a mo’ di ciambella oppure lasciati integri.
Insomma, date libero sfogo alla vostra fantasia.

Spolverate con zucchero di canna a piacere e infornate a 180°C in forno preriscaldato per circa 15/20 minuti.
Non lasciateli scurire troppo altrimenti risulteranno troppo secchi.
Non appena notate che iniziano a dorarsi, sfornateli e lasciateli riposare un paio di minuti. Poi trasferiteli su una gratella a raffreddare completamente (non lasciateli nella teglia altrimenti continueranno la cottura).

I biscotti caserecci così preparati si conservano perfettamente per 3-4 giorni, riponendoli in una scatola di alluminio o in un contenitore a chiusura ermetica.

biscotti caserecci

Precedente Cubotti di polenta con verdure e legumi - ricetta Successivo Alici in padella con prezzemolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.