Come fare la pizza a casa come in pizzeria

Ci sono cose a cui gli italiani non sanno proprio rinunciare: pasta e pizza prima di ogni altra cosa. E se la pasta italiana per eccellenza è la pasta alla carbonara, la pizza è quella napoletana, realizzata con pochi e semplici ingredienti.
Per fare la pizza a casa proprio come in pizzeria, sottile ma morbida, leggermente croccante, con il classico cornicione bruciacchiato, il segreto è la doppia cottura: è necessario far cuocere la nostra pizza prima su piastra per pochi minuti e poi nel forno ad altissima temperatura, ma vediamo come fare passo dopo passo.

come fare la pizza in casa
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’impasto

  • 300 gFarina 0
  • 200 gFarina Manitoba
  • 400 gAcqua
  • 3 gLievito di birra fresco (In alternativa si può usare lievito di birra secco (1,5 g))
  • 1 cucchiainoOlio extravergine d’oliva
  • 11 gSale
  • 1/2 cucchiainoZucchero

Ingredienti per condire la pizza Margherita

  • 400 gPomodori pelati
  • 300 gMozzarella (Perfettamente sgocciolata)
  • Basilico fresco
  • Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Preparazione dell’impasto

  1. setacciare farina

    Setacciamo e misceliamo insieme le farine, ottenendo un totale di 500 g.

    Sciogliamo la metà del lievito fresco in un po’ d’acqua o uniamo la metà del lievito secco a 400 g di farina.

    Aggiungiamo lo zucchero, giriamo, e aggiungiamo tutta l’acqua. Mescoliamo tutto con un cucchiaio fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.

    Copriamo l’impasto con una pellicola e lasciamo lievitare ad una temperatura di circa 22 gradi, dalle 6 alle 8 ore, finché l’impasto non avrà triplicato il suo volume.

  2. Impastare la pizza

    A questo punto passiamo alla fase dell’incordatura. Su un piano di lavoro versiamo i restanti 100 grammi delle farine miscelate e sbattiamo ripetutamente l’impasto sul tavolo, girandolo su se stesso e ripiegandolo più volte.

    Quando l’impasto comincia a compattarsi e non si attacca al piano di lavoro aggiungiamo il cucchiaio d’olio e il sale.

    Continuiamo a sbattere e piegare fino ad ottenere una pasta che tiene la forma: ci vorranno circa 10 minuti.

  3. panetti pizza

    Dopo aver realizzato le pieghe, procediamo con la divisione dell’impasto in panetti da circa 250 gr ciascuna.

    Con ognuno di questi panetti andremo a creare una pizza di 25 cm di diametro.

    Stacchiamo ogni pezzo di impasto con le mani infarinate, rendiamolo liscio e tendo, spolveriamo di farina e copriamolo con una pellicola.

    Poi lasciamo i nostri 4 panetti a risposare per circa 40 minuti.

Come stendere la pizza

  1. stendere la pizza

    Questo è un passaggio fondamentale per ottenere un’ottima pizza. Sul piano di lavoro leggermente infarinato, e dopo aver infarinato anche le mani, procediamo alla stesura.

    Partiamo dal centro del panetto e picchiettiamo con i polpastrelli allargando a cerchio fino ad arrivare ad un diametro di circa 20-22 cm.

    Ricordiamo di lasciare un bordo più gonfio di circa 1 cm, il famoso cornicione.

Preparare il condimento per la pizza

  1. salsa per pizza

    Nel frattempo prepariamo il condimento, frullando i pomodori con un minipimer o schiacciandoli con una forchetta, aggiungendo sale, qualche foglia di basilico e un filo d’olio. Mescoliamo bene.

    Tagliamo la mozzarella a dadini e strizziamola in uno strofinaccio.

  2. Pizza margherita

    Scaldiamo una piastra, una padella ampia e bassa come quella per fare le crepes.

    Il fuoco deve essere alto e la padella antiaderente deve essere rovente. Adagiamo la pizza sulla padella, sistemandola ed allargandola.

    Prendiamo la salsa e cospargiamo il centro della pizza con un cucchiaio, lasciando libero il bordo. Aggiungiamo basilico e olio.

    Dopo un minuto e mezzo circa prendiamo la pizza con tutta la padella e posizioniamola nel forno a 250° nella parte più alta.

    Dopo un altro minuto di cottura aggiungiamo la mozzarella e un filo d’olio.

    Un altro minuti di cottura con grill acceso, fino a quando la mozzarella non sarà sciolta e il cornicione sarà bruciacchiato.

    Ecco, la nostra pizza fatta in casa è pronta per essere servita nel piatto con qualche foglia di basilico fresco!

2,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.