Brownie con patate dolci e burro di mandorle

Questo brownie con patate dolci e burro di mandorle è buonissimo, sono riuscita a trovare la giusta combinazione di gusto, bilanciando i nutrienti in modo da ottenere un dolce con poche calorie, tante proteine e pochi grassi. Per questo consiglio questo dolce non solo a chi è a dieta e fa sport ma anche ai bambini, dando loro una merenda o una colazione sana e bilanciata. Inoltre questa ricetta oltre al burro di mandorle non ha altri grassi aggiunti, contiene solo stevia senza altri zuccheri, priva di lattosio e secondo gli ultimi studi all’avena non contiene nemmeno glutine.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    12
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 400 g Patate dolci (o americane) (già cotte nel cartoccio in forno per un ora la sera prima)
  • 100 g Farina di avena (io ho usato i fiocchi che ho tritato grossolanamente)
  • 100 g Burro di mandorle (di cui 40 g per decorare)
  • 400 g Albume d’uovo pastorizzato
  • 40 g Cacao amaro magro in polvere
  • 10 g Stevia

Preparazione

  1. Mettete nel mixer tutti gli ingredienti tranne 40 g di burro di mandorle, che metterete in una sac à poche. Mixate fino ad ottenere un impasto denso e corposo.

    Foderate una teglia (25 cm x 20 cm) con carta forno, versatevi l’impasto e livellate con un lecca pentole o una spatola. Cucinate in forno statico caldo a 180° per 30′.

    Il bello di questa ricetta è che si fa in un attimo, facile e veloce come molte mie ricette d’altronde.

  2. Una volta cotto il brownie lasciatelo raffreddare, quindi con il burro di mandorle che avete messo nella sac à poche decorate uniformemente con delle linee trasversali la superficie del brownie.

    Se vi sembra poco dolce potete consumarlo con della confettura e la prossima volta aggiungere altri 10 g di stevia oppure ometterla del tutto e aggiungere 100 g di zucchero di canna.

    Tabella nutrizionale per porzione:

    • energia 147 kcal
    • grassi 5,74 g di cui grassi insaturi 0.8 g
    • carboidrati 14,71 di cui zuccheri 3,21 g
    • fibre 3,2 g
    • proteine 9 g

    Naturalmente se aggiungete lo zucchero di canna dovete calcolare almeno 400 Kcal in più, circa 34 calorie a porzione per un totale di 181 calorie a pezzo.

  3. Si conserva benissimo per 3/4 giorni in un posto asciutto coperto con un canovaccio, ma se volete potete tranquillamente congelarlo in monoporzione avvolto prima nella carta forno e poi messo dentro una busta per freezer chiusa ermeticamente. Quando vi serve basta farlo scongelare la sera prima in frigo.

  4. Ti possono interessare anche:

    Burro di arachidi home made

    Lasagne con broccoli e besciamella

    Cipolline catanesi tavola calda ricetta sicilianfood

    Seguimi anche su:

    Facebook

    Youtube

    Instagram

    Pinterest

Precedente Burro di mandorle home made Successivo Polpette vegetariane con fagioli rossi Azuki e broccoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.