Pastiera

Eccoci con un classico della tradizione pasquale, la pastiera; io di solito quando la preparo esagero sempre un po’ e infatti oggi ne ho preparate ben tre: due da 28cm di diametro e una da 32X26( 8pz), questo raddoppiando la dose sia per la pastiera che per la frolla.

Ingredienti per 1 teglia da 12 persone

-700g pasta frolla

-400gr zucchero

-500gr ricotta

-1 barattolo grano cotto(500g circa)

-200ml latte

-scorza grattugiata di 2 arance

-1 fialetta di millefiori

-2 uova intere+1 tuorlo

-50gr arancia candita

-50g cedro candito

-50g gocce di cioccolato fondente (facoltativo)

Procedimento

Per prima cosa preparate la frolla seguendo la ricetta sul sito, la stendete e bucherellate la base, ricordate di lasciare una parte di frolla per fare le strisce superiori.

KJKJ ­

Scaldate il latte con il grano cotto, la buccia dell’arancia, e fate “cuocere” (si fa per dire in quanto il grano è già cotto) per circa 3-4 minuti. Spegniamo e frulliamo il tutto con un frullatore ad immersione e facciamo raffreddare.

KJKJ ­

In una ciotola lavoriamo la ricotta con lo zucchero, le 2 uova , la frutta candita, e la fialetta di millefiori (qui apro una nota, personalmente non amo gli aromi in fiala e quindi di solito preferisco sostituire con aromi più naturali, in questo caso avevo un buon liquore all’arancia e ve ne ho aggiunto un cucchiaio, ma questa ovviamente è un gusto personale come del resto il fatto di aggiungere le gocce di cioccolata con non sono previste nella ricetta classica:).

Uniamo il composto di grano cotto ormai freddo a quello di ricotta e mescoliamo il tutto (se siete golosi come me potete aggiungere le gocce di cioccolato facoltative).

Versiamo sulla frolla il composto di ricotta e grano e procediamo con la decorazione con una parte di frolla che abbiamo messo da parte.

Spennelliamo le strisce di frolla con un tuorlo d’uovo al quale abbiamo aggiunto un cucchiaio di latte (servirà per far prendere un bel colorito dorato alla nostra pastiera).

KJKJ ­

KJKJ ­

Cottura in forno per 45-50minuti a 180° forno ventilato, se usate il forno statico aggiungete buoni 10 minuti e quando saranno trascorsi i primi 40 minuti abbassate il forno a 170°. Se vedete che sopra si sta colorando troppo coprite con un foglio di alluminio e continuate la cottura.

pastiera finita

Buona Pasqua!!

Precedente Aspettando l’estate: cous cous con cozze e zenzero, con salsa aglio bianco, bisque all’arancia e gambero saltato Successivo Ciambella rustica