Crea sito

Sformato di pancarré e spinaci

Lo sformato di pancarré e spinaci è un piatto semplice e veloce, adatto anche ai vegetariani, può essere preparato come secondo piatto oppure per cena.

La ricetta è nata dalla necessità di utilizzare degli spinaci lessi che mi erano avanzati, ho aggiunto del formaggio che avevo in frigorifero, uova e un po’ di latte ed ecco pronto un piatto semplice, sfizioso ed economico.

Io ho usato degli spinaci surgelati per rendere la ricetta ancora più veloce, ma potete utilizzare anche quelli freschi.

  • Preparazione: 15
  • Cottura: 30
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 200 g Spinaci già cotti
  • 8 fette Pancarrè
  • 150 g Scamorza affumicata
  • 2 Uova
  • 50 g Latte
  • q.b. Formaggio grattugiato
  • un fili Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Cominciare preparando gli spinaci (io li avevo già cotti), mettendoli ancora surgelati in una padella con un filo di olio extravergine d’oliva ed un poco di acqua. Coprire e cuocere girando di tanto in tanto. Quando gli spinaci saranno pronti far evaporare l’acqua e metterli da parte.

    In un piatto sbattere le uova con il latte ed un poco di sale.

    Prendere una pirofila e coprirla con carta da forno, formare un primo strato con le 4 fette di pancarré, unire il formaggio tagliato a fettine e gli spinaci strizzati, per evitare che perdino troppa acqua. Ricoprire con le altre fette di pancarré.

    Versare sulla superficie il composto di uova e latte distribuendolo su tutta la superficie con una forchetta o con un pennello da cucina.

    Spolverizzare con il formaggio grattugiato.

    Cuocere in forno già caldo a 180° per 30 minuti.

Note

Come formaggio ho utilizzato della scamorza affumicata, ma potete sostituirla anche con altri tipi di formaggio.

Se volete uno sformato ancora più morbido potete sostituire il pancarré con il panbauletto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.