Crea sito

Panini all’olio

I panini all’olio sono dei panini morbidissimi preparati con olio extravergine d’ oliva.

La ricetta è del blog di Misya, mi sono piaciuti davvero tanto e ho rispettato la ricetta originale, ho solo diminuito la quantità di lievito ( ne ho usati solo 2 grammi, ho preparato l’impasto la mattina e infornato il pomeriggio), se avete poco tempo aumentate la dose di lievito.

Per quanto riguarda la quantità di acqua riportata nella ricetta vi consiglio di aggiungerla un poco alla volta, nel mio caso infatti ne è servita di meno.

Panini all'olio
Panini all’olio

Panini all’olio

INGREDIENTI (per 8 panini):

  • 500 grammi di farina 00 (io ho usato 250 di farina 00 e 250 di farina manitoba),
  • 12 grammi di lievito di birra (io ne ho usato di meno),
  • 300 ml di acqua,
  • 60 ml di olio extravergine d’oliva,
  • 1 cucchiaino di sale.

Procedimento:

Fare sciogliere il lievito in un poco di acqua tiepida.

In una ciotola mettere la farina, il sale, 50 ml di l’ olio extravergine d’ oliva ed il lievito sciolto, cominciare a mescolare ed aggiungere piano piano l’ acqua.

Impastare fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico.

Io ho messo tutti gli ingredienti nel Kenwood ed ho impastato usando la frusta a k a bassa velocità, quando l’impasto si stacca dalle pareti e non risulta più appiccicoso è pronto.

Fare una palla con l’impasto e lasciare lievitare fino al raddoppio, i tempi dipenderanno dalla temperatura dell’ ambiente e dalla quantità di lievito usata.

Prendere l’ impasto e dividerlo con le mani in 8 pezzi. Stendere ogni pezzo cercando di dargli una forma rettangolare, cospargere tutta la superficie con il restante olio extravergine di oliva.

Arrotolare ogni rettangolo su se stesso e poggiare su una teglia coperta da carta da forno, far lievitare ancora per un’ ora (io ho fatto lievitare per circa 3 ore).

Cuocere per 20 minuti a 180° in forno già caldo.

Far raffreddare e servire.

Come tutti i lievitati vi consiglio di consumarli nell’arco della giornata, ma se messi in dei sacchetti possono essere consumati anche il giorno dopo, risultano ancora abbastanza morbidi.

Buon appetito!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.